Clima, oggi il “Global Strike For Future”: studenti in piazza in tutta Italia per salvare la Terra [GALLERY]

In tutta Italia e nel Mondo, studenti e attivisti scendono in piazza per il "Global Strike For Future", lo "sciopero globale" contro i cambiamenti climatici

Studenti, attivisti, volontari, e non solo, in tutta Italia e nel Mondo scendono oggi in piazza per il “Global Strike For Future“, lo “sciopero globale” contro i cambiamenti climatici.
I giovani chiedono un cambio di rotta su ambiente e sviluppo sostenibile: lo fanno sulla scia delle proteste pacifiche della sedicenne svedese Greta Thunberg, e solo in Italia sono in programma quasi 200 eventi con manifestazioni in tutte le principali città.

Un plauso a chi chiede pacificamente un cambio di rotta arriva a più voci dalle istituzioni: in Italia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sottolineato che siamo “sull’orlo di una crisi climatica globale“, e a Bruxelles anche il Parlamento Europeo appoggia le iniziative in programma oggi.

Gli organizzatori, da Nord a Sud, invitano a portare striscioni, musica e colori, ma non bandiere di partiti politici, “perché la giornata non sia strumentalizzata“.

A Trento oltre 2mila persone in corteo

Global strike for future gretaMigliaia di persone – oltre 2mila secondo le prime stime delle forze dell’ordine – stanno manifestando a Trento per la Marcia globale per il clima.
In via Verdi, davanti alla facoltà di Sociologia, si sono dati appuntamento universitari e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, non solo provenienti dal capoluogo, ma anche da istituti dei centri più periferici del Trentino. Nel lungo e colorato corteo anche tanti insegnanti e genitori con i figli per mano, comuni cittadini. Tantissimi i cartelli con slogan: “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo“, “Prendiamoci cura dell’unico pianeta che abbiamo“, “Make change“, “Ci stiamo uccidendo dobbiamo agire ora“.

Almeno 10mila in piazza a Torino

Almeno diecimila persone, migliaia di studenti ma non solo, sono scesi in piazza questa mattina a Torino: i partecipanti al corteo sfilano dietro lo striscione “Cambiamo il sistema non il clima“. Partiti poco fa da piazza Arbarello, proseguiranno in via Cernaia e in piazza Palazzo di Città, dinanzi al Municipio, dove si terrà un flash mob. Il percorso si concluderà in piazza Castello, dove si terrà l’evento principale con la partecipazione di molti ospiti, tra cui il meteorologo e climatologo Luca Mercalli.

A Milano “almeno 30mila” persone scendono in piazza

Siamo 30mila e stiamo crescendo”: dice Sergio Tonetto, uno degli organizzatori dello sciopero studentesco milanese contro i cambiamenti climatici.
Tra le curiosità di questo corteo colorato anche la presenza di over 65, tra cui un anziano di 77 anni con un cartello in mano con scritto: “Proud of my grandchildren“.

Folla in piazza a Genova: “Facciamo come Greta!”

Facciamo come Greta!“: con questo slogan migliaia di ragazzi sono scesi in piazza oggi a Genova. Il corteo è partito alle 10:30 da piazza De Ferrari, nel cuore di Genova, e ha raggiunto il porto Antico dove è previsto un flash mob conclusivo della manifestazione. Fischietti, cori e coloratissimi cartelli per testimoniare l’impegno dei ragazzi, ma anche dei loro docenti e di molti cittadini, nei confronti del pianeta.
Iniziative si svolgono a La Spezia, Sarzana, Savona, Ventimiglia e tante altre città.

Cortei e striscioni a Venezia, “siamo ancora in tempo

Siamo ancora in tempo“: è il testo sullo striscione appeso al Ponte degli Scalzi a Venezia nel corso della manifestazione odierna. In città sta sfilando la manifestazione più importante di tutto il Veneto. Partito dalla stazione ferroviaria di Santa Lucia il corteo e’ sfilato per le calli del centro storico.

A Bologna un migliaio in corteo

Pazienza niente, studenti per l’ambiente“: da Piazza Maggiore poco dopo le 9 è partito il corteo degli studenti che hanno aderito allo sciopero per il Clima. A sfilare oltre un migliaio di persone. Non solo giovani ma anche tanti bambini con genitori, insegnanti, anziani.
Manifestazioni, iniziative e incontri oggi si svolgono in tutta l’Emilia-Romagna.

In tanti alla Marcia di Perugia

Poco dopo le 9 è partita anche a Perugia la “Marcia per il clima”, con i giovani delle scuole della città che hanno aderito alla mobilitazione globale nata con le proteste della giovane attivista svedese Greta Thunberg. Dopo il ritrovo dei partecipanti ai Giardini di Santa Giuliana, il cordone ha percorso piazza Partigiani, via Masi, viale Indipendenza, piazza Italia, corso Vannucci per arrivare poi in via Calderini, piazza Matteotti, via Oberdan, giungendo alle Scalette di Sant’Ercolano.
Sono in programma  interventi di studenti e speech di Lorenzo Ciccarese, membro Ipcc e ricercatore Ispra, e Walter Ganapini, direttore Arpa Umbria, scienziato e membro onorario dell’Agenzia Europea per l’ambiente.

Migliaia in corteo a Bari, 11 piazze in Puglia

Diverse migliaia di persone partecipano al corteo appena partito da piazza Diaz a Bari per il Global Strike For Future.
Non cambiare il clima, cambia le tue abitudini“, “dai una possibilita’ al futuro”,non c’e’ un pianeta B” sono solo alcune delle scritte sui cartelli retti da bambini, adolescenti e universitari provenienti da tutta la regione.
In Puglia sono 11 le piazze che hanno aderito a Fridays For Futuro, lo sciopero globale degli studenti per il clima: San Severo, Manfredonia, Andria, Trani, Altamura, Bari, Monopoli, Taranto, Ostuni, Brindisi e Lecce.
A Taranto diverse centinaia di studenti hanno aderito, insieme a movimenti, associazioni ambientaliste e cittadini: la marcia  nel capoluogo ionico assume un significato particolare per l’emergenza sanitaria e ambientale causata negli anni dalle emissioni dei grandi impianti industriali.

Folla in Campania, in corteo il sindaco di Salerno

Migliaia di persone in piazza anche in Campania: a Salerno presente anche il sindaco Vincenzo Napoli.
A sfilare a Napoli – con studenti, associazioni, sindacati e tanti cittadini – anche una delegazione dell’Ordine degli psicologi della Campania.

Corteo di studenti a Reggio Calabria

Centinaia di studenti hanno partecipato a Reggio Calabria ad una manifestazione promossa in occasione dello sciopero globale: dopo essersi radunati nella piazza antistante il Museo nazionale della Magna Grecia, hanno sfilato in corteo nel centro cittadino raggiungendo lo spazio antistante i palazzi della politica locale in cui hanno sede il Consiglio comunale e la Città metropolitana. Si è svolta anche una riunione del Consiglio comunale dei ragazzi nel corso della quale hanno preso la parola alcuni giovani e rappresentanti delle associazioni ambientaliste.

La marcia dei giovani a Palermo, “in lotta per il futuro”

greta thunbergA Palermo diverse centinaia di studenti partecipano alla marcia contro i cambiamenti climatici. Alla manifestazione, con il concentramento in piazza Verdi, davanti al Teatro Massimo, una folla colorata e festosa di giovani.
Tanti cori e flash mob: i ragazzi si sono disposti in cerchio e hanno letto pensieri e riflessioni. Stessa azione simbolica a Palazzo dei Normanni, sede dell’Ars, con sit-in e messaggi ai deputati per chiedere al governo nazionale, tramite quello regionale, di rispettare l’Accordo di Parigi.

Circa 2mila persone in corteo a Cagliari

A Cagliari circa 2mila persone stanno partecipando all’iniziativa promossa in occasione della mobilitazione internazionale per il Clima “Global strike for future“, nata dal movimento “Fridays for future“.
All’evento, organizzato da un collettivo di studenti, privati ed associazioni, sono presenti tantissimi studenti degli istituti di ogni ordine e grado, giovani universitari, numerosi gruppi ambientalisti, come Legambiente e Greenpeace, culturali come Unica 2.0 l’associazione dottorandi di ricerca italiani, e altri legati al mondo della solidarietà e dell’accoglienza, come la Tavola sarda per la pace e Rete Umani soprattutto, per citarne alcuni.

Valuta questo articolo

Rating: 3.0/5. From 2 votes.
Please wait...