Devastanti incendi in California: 10 morti, evacuate 20mila persone [GALLERY]

Vasti incendi, alimentati dalle alte temperature e dai forti venti, stanno devastando la California settentrionale: si contano almeno 10 morti mentre sono 20mila le persone evacuate, 1.500 le abitazioni, le strutture ed attività commerciali distrutte. Secondo quanto reso noto dalle autorità locali, sette vittime si contano nella contea di Sonoma, due nella Napa Valley e un’altra nel contea di Mendocino, dove sono rimaste ferite anche due persone. Il governatore della California Jerry Brown ha proclamato lo stato d’emergenza a seguito degli incendi che, propagatisi in diverse contee dello stato americano, hanno mandato in fumo 38mila ettari di vegetazione. Uno degli incendi, battezzato ‘Tubbs’, tra Santa Rosa e Calistoga, sta interessando un’area di diecimila ettari.

In meno di 24 ore sono divampati più di 18 incendi” che hanno “distrutto oltre 2.000 abitazioni, minacciandone altre migliaia“, ha spiegato il governatore in una lettera inviata al presidente Trump. “I venti spirano ad oltre 90 km/h ci attendiamo che le distruzioni aumentino“.

Amy Head, portavoce della Cal Fire, l’agenzia anti-incendio della California, ha spiegato: “Abbiamo spesso più incendi che si sviluppano insieme, ma il fatto che la maggior parte di quelli in corso siano iniziati tutti nello stesso periodo di tempo, nella stessa notte, è qualcosa che non ha precedenti“.