Disastrosa frana in Cina, 120 sepolti vivi: recuperati solo 15 corpi [GALLERY]

Disastrosa frana in Cina, Xinmo travolto da tre milioni di metri cubi di terra e rocce

Una Frana gigantesca ha cancellato il villaggio cinese di Xinmo, nella contea di Mao, nel Sichuan, provocando oltre 100 dispersi: le vittime finora accertate sono 15, ma il bilancio e’ destinato ad aumentare visto l’elevato numero di persone coinvolte. La Frana si e’ abbattuta sul piccolo centro turistico alle 6 del mattino ora locale (mezzanotte di venerdi’ in Italia), quando molti dormivano ancora nelle loro case: e non hanno avuto scampo, rimanendo di fatto sepolti vivi. Il presidente cinese Xi Jinping ha esortato i soccorritori a “non risparmiare alcuno sforzo” nelle ricerche, ma per le decine di dispersi le possibilita’ di salvezza si riducono con il passare delle ore: finora le squadre di soccorso hanno estratto dalle macerie tre persone, una delle quali e’ poi deceduta per le ferite riportate, e stanno lavorando per metterne in salvo una quarta. Una famiglia di tre persone, incluso un bebe’ di un mese, e’ riuscita a salvarsi pochi minuti prima che la Franaingoiasse la loro casa. Nel complesso 62 abitazioni sono state distrutte. Nel giro di pochi minuti Xinmo e’ stata sotterrata da circa tre milioni di metri cubi di terra e rocce. Lo smottamento ha anche bloccato un tratto di due chilometri di un fiume e di 1,6 chilometri di una strada che porta al villaggio. Secondo quanto ha riferito la CCTV, piu’ di 400 persone, compresi agenti di polizia, sono impegnati nelle operazioni di soccorso. La Frana, secondo il capo della polizia Chen Tiebo, e’ stata provocata dalle forti piogge degli ultimi giorni e per le autorita’ la scarsa vegetazione intorno al villaggio ha peggiorato la situazione. Gli alberi, infatti, aiutano ad assorbire l’eccesso di acqua piovana prevenendo cosi’ le frane. Per facilitare l’arrivo dei soccorsi le strade della contea di Mao, che ha 110.000 abitanti, sono state chiuse al traffico. Non si sa ancora se tra i dispersi possano esserci turisti. Si tratta del piu’ grave disastro naturale che ha colpito la zona dal 2008, quando la contea di Wenchuan – sempre nella provincia di Sichuan – fu scossa da un terremoto che provoco’ 87.000 vittime. Le frane sono frequenti nelle zone rurali e montagnose della Cina. Almeno 12 persone hanno perso la vita lo scorso gennaio quando una si e’ abbattuta su un hotel nella provincia di Hubei. Almeno otto persone sono morte invece nell’ottobre del 2016 in seguito ad una Frana nell’est della Cina.