L’eclissi lunare dei record incanta il mondo, e c’è anche Marte con la sua maxi tempesta di sabbia: la Luna Rossa, il Pianeta Rosso e le Stelle Cadenti, che meraviglia! [GALLERY]

L'eclissi lunare dei record incanta milioni di persone in tutto il Mondo: spettacolo mozzafiato anche grazie a Marte ultra luminoso anche per la maxi tempesta di sabbia che lo sta avvolgendo. Le foto

L’eclissi lunare dei record in queste ore sta incantando milioni di persone in gran parte del mondo: uno spettacolo meraviglioso per fascino e durata, e anche per tante rarissime coincidenze che lo rendono davvero unico. Oltre all’eclissi lunare totale più lunga del secolo, infatti, c’è la concomitante congiunzione con Marte: il pianeta Rosso, dove da pochi giorni un gruppo di scienziati italiani ha scoperto la presenza di acqua alimentando ulteriormente il fascino e la suggestione della vita extraterrestre, è eccezionalmente visibile proprio accanto alla luna. Così abbiamo la Luna Rossa accanto al Pianeta Rosso, uno spettacolo davvero mozzafiato.

Marte infatti in questi giorni sta transitando incredibilmente vicino alla Terra in termini astronomici: il 1 luglio, sarà alla massima vicinanza alla Terra dal 2003, ad appena 57,6 milioni di km. Nel 2003 il pianeta è stato più vicino a noi di quanto non lo sia stato in 60.000 anni. Un evento simile non si ripeterà di nuovo fino al 2035.

Oggi con una magnitudine di -2.8 Marte è il 4° oggetto più luminoso nel cielo dopo il Sole, la Luna e Venere. Si trova in questa notte perfettamente in opposizione al Sole, nel radiante della costellazione del Capricorno. Marte è così luminoso anche grazie alla maxi tempesta di sabbia che dal 20 giugno avvolge tutto il pianeta: la polvere in sospensione nell’atmosfera marziana riflette ulteriormente la luce solare rendendo così il Pianeta Rosso ancora più luminoso, e ancora più … Rosso! Questa tempesta di sabbia  “è uno dei più grandi eventi meteorologici che abbiamo visto su Marte” da quando sono cominciate le osservazioni con i veicoli spaziali negli anni ’60, ha spiegato Michael Smith, scienziato del Goddard Space Flight Center della NASA.

E i più fortunati osservatori del cielo, stasera avranno certamente visto qualche stella cadente proprio nella zona dell’eclissi lunare e di Marte. L’eclissi, infatti, rende meno luminosa la Luna, tingendola di rosso e abbassando l’intensità della sua luce, lasciando maggiormente spazio all’osservazione del cielo. E proprio in questi giorni è in atto lo sciame meteorico delle Alpha Capricornidi, il cui picco è previsto proprio per fine Luglio tra 30 e 31. Ecco perché è una notte davvero speciale: una simile coincidenza di così tanti fenomeni astronomici contemporanei ha tempi di ritorno millenari.

Astronomia, la gigantesca tempesta di sabbia di Marte e gli anelli di Saturno: nuove spettacolari immagini di Hubble [GALLERY]

A chi “appartiene” davvero la luna? Un esperto risolve il dilemma prima dell’eclissi lunare totale di domani

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...