Vulcano Kilauea: le eruzioni continuano mentre si apre una nuova frattura e cominciano a farsi sentire i primi problemi di salute [GALLERY]

Il numero totale delle fessure nel suolo è salito a 19. Almeno 3 delle nuove fessure restano attive, mentre la numero 17 continua a produrre un piccolo ma costante flusso di lava che si sta dirigendo verso l’oceano

4 nuove eruzioni in 3 giorni, che hanno emesso lava fino a diverse decine di metri di altezza, hanno portato decine di residenti del distretto di Puna, sulla Grande Isola delle Hawaii, a lasciare volontariamente le proprie case ed hanno aumentato le paure di un’evacuazione di massa.

Ora il numero totale delle fessure nel suolo è salito a 19. Almeno 3 delle nuove fessure restano attive, mentre la numero 17 continua a produrre un piccolo ma costante flusso di lava che si sta dirigendo verso l’oceano. Da quando la frattura si è aperta nel suolo durante l’ultimo weekend, la velocità del flusso di lava sembra essere diminuita un po’, dopo aver percorso già oltre 3 km.

Le fessure nell’area sudorientale di Lanipuna Gardens stanno producendo alti livelli di diossido di zolfo, un gas pericoloso per la salute. La qualità dell’aria in questa area è definita come “rossa”, che significa che i livelli del gas possono rappresentare un immediato pericolo per la salute. Le autorità stanno invitando tutti i residenti dell’area a lasciare la zona immediatamente. I rischi dell’esposizione ad alti livelli di diossido di zolfo includono il soffocamento e altri seri problemi respiratori.

Il Servizio Meteorologico Nazionale sta avvisando i residenti del distretto di Kau su “una leggerissima pioggia di cenere” probabile per tutto il giorno. Tale pioggia è la conseguenza della frana di rocce presso il cratere sommitale del Kilauea, che ha provocato nubi di fumo e cenere nel cielo. Il Servizio Geologico americano (USGS) ha confermato che tali nubi non sono state causate da un’esplosione indotta dal vapore, ossia il tipo di eruzione che potrebbe emettere rocce “dalle dimensioni di una mucca” fino a 800 metri di distanza, temuta dagli esperti.

Diversi residenti di Kau hanno già riportato sintomi a causa della pioggia di cenere, come mal di testa, mal di gola e lacrimazione degli occhi. Una residente che soffre di asma ha riportato che le sue condizioni di salute si sono aggravate a causa dell’attività vulcanica. I residenti riferiscono, inoltre, di una copertura di cenere sulle auto, sui tavoli e sugli edifici.

Infine, il turismo delle Hawaii sta risentendo di numerose cancellazioni da maggio a luglio, che ammontano almeno a 5 milioni di dollari. A questo proposito, le autorità fanno notare che le eruzioni attive stanno influenzando solo una piccola parte della Grande Isola, stimata in solo il 5%: “Non siamo qui a creare panico. Il resto dello stato è al sicuro”. Inoltre, le autorità si scagliano contro coloro che stanno mettendo a rischio la loro salute solo per girare video o scattare foto della lava attiva e soprattutto contro le persone che si avventurano nelle suddivisioni sotto ordine di evacuazione obbligatoria.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...