Etna: sismicità minima, terza notte tranquilla sul vulcano. Le IMMAGINI dalle webcam

Notte tranquilla nell'area dell'Etna, dopo il terremoto magnitudo 4.9 della notte di Santo Stefano si è abbassata ulteriormente l'attività sismica

E’ trascorsa la 3ª notte tranquilla nell’area dell’Etna, dopo il terremoto magnitudo 4.9 della notte di Santo Stefano: si è infatti abbassata ulteriormente l’attività sismica.
L’INGV ha registrato una serie di scosse di bassa intensità, tutte di magnitudo inferiore a 2, nessuno dei quali avvertito dalla popolazione.
I valori del tremore dei condotti interni del vulcano, che segnalano l’energia del magma in risalita, sono ulteriormente calati, attestandosi su dati che sono nella norma.
Prosegue l’eruzione sommitale con la fase effusiva e le colate laviche che stazionano nella valle del Bove.
Ancora presente l’attività stromboliana da crateri e bocche sommitali, con esplosioni e emissione di colonna di gas e cenere lavica.
L’eruzione non ha conseguenze sull’operatività dell’aeroporto internazionale di Catania.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...