USA, super freddo e venti artici in Ohio: sulle sponde del Lago Erie appaiono spettacolari sculture di ghiaccio modellate solo dalla natura [FOTO]

Dopo l’incanto delle Cascate del Niagara congelate, l’inverno ci regala un’altra meraviglia “made in USA” sulle sponde del Lago Erie

Combinate un’irruzione d’aria artica all’acqua di un lago e a forti venti e otterrete queste meravigliose sculture di ghiaccio, alcune delle quali somigliano ad enormi e inquietanti mostri, modellate solo dalle forze della natura. Ci troviamo negli Stati Uniti e il lago in questione è il Lago Erie, in Ohio: le sue sponde sono state trasformate in un incantato regno di ghiaccio, come potete osservare nelle foto contenute nella gallery a corredo dell’articolo.

I venti hanno sollevato l’acqua che, infrangendosi, si è congelata su qualsiasi cosa sia stata in grado di raggiungere: banchine, moli, pali della luce, alberi, boe di navigazione. Il fotografo Noah Harrison ha scattato queste incredibili immagini ad Avon Lake, città circa 48km a ovest di Cleveland. Addirittura la facciata di una casa, sempre sulle sponde del Lago Erie, è stata interamente ricoperta dal ghiaccio, che ne esalta ogni spigolo e angolo, donandole un aspetto fiabesco ma allo stesso tempo sinistro.

Fantastiche immagini. Mi ricordano “Pirati dei Caraibi”… solo che ghiacciati”, ha commentato un utente sui social network, dove le foto sono state ricondivise migliaia e migliaia di volte. Da quando le immagini sono state diffuse, il molo e le sponde del lago sono diventati la destinazione di numerosissimi fotografi e appassionati.

Ma le condizioni estreme sono state responsabili anche di altre meraviglie naturali lungo il Lago Erie, persino all’interno del lago stesso. Il Lorain Lighthouse ha condiviso delle immagini di quelli che sembrano pancake o addirittura delle meduse congelate. Il fenomeno naturale, in realtà, si verifica quando iniziano a formarsi pezzi di ghiaccio e poi, sotto la spinta dei venti artici, iniziano a scontrarsi l’uno con l’altro, acquisendo questa forma caratteristica circolare.

Dopo l’incanto delle Cascate del Niagara congelate a causa delle temperature estreme, l’inverno ci regala, dunque, un’altra meraviglia “made in USA”. Anche se siete tra coloro che odiano l’inverno e attendono con ansia il ritorno di sole e caldo estivi, difficilmente potrete restare indifferenti davanti a simili meraviglie della natura, in cui gli effetti del meteo invernale, freddo, neve e venti artici, si combinano con il paesaggio locale, creando incantevoli opere d’arte senza alcun intervento umano.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...