Giappone: la pista di pattinaggio sul ghiaccio degli orrori, formata da 5000 pesci congelati [GALLERY]

Nella prefettura di Fukuoka, in Giappone, è in fase di “scongelamento” un’ “attrazione” definita “immorale e crudele”. Si tratta di una pista di pattinaggio sul ghiaccio degli orrori, inaugurata il 12 novembre, presentata dagli organizzatori come “esclusiva mondiale”.

La pista di 250 metri, infatti, è costituita da 5000 pesci morti, di 25 diverse specie, congelati, tra cui lucci e merluzzi, inseriti come decorazione alla sua base, disposti persino a formare la scritta “ciao”.Quest’attrazione scioccante per fortuna è stata chiusa, grazie alle proteste susseguitesi nei giorni scorsi sui social network .La pista è in fase di smantellamento e ci vorrà circa una settimana per “scongelarla”.

PISTA 1Il manager di Space World, Toshimi Takeda, ha spiegato che l’intenzione del parco era quella di ampliare la conoscenza dei bambini sulla varietà dei pesci, scusandosi per aver ferito la sensibilità dei partecipanti. Ma non è tutto. I poveri pesci, ridotti a tappeti di ghiaccio su cui in molti hanno posato i loro pattini, riceveranno, in loro suffragio, a inizio nuovo anno, una cerimonia funebre shintoista e ci si chiede se sarà un atto sentito, per far riconquistare a queste creature il loro posto di esseri viventi oppure una nuova trovata per non perdere i clienti.