Categorie: ALTRE SCIENZEARTICOLI HOMEEDITORIALIFOTOGALLERYNEWS

Eccezionale scoperta nella Giornata Internazionale della Donna: identificati i resti della leggendaria pilota Amelia Earhart

Una eccezionale scoperta si deve a una nuova analisi pubblicata su “Forensic Anthropology”, condotta da Richard Jantz, del Centro di Antropologia Forense presso l’Università del Tennessee: i resti rinvenuti nel 1940 su una remota isola dell’Oceano Pacifico appartengono ad Amelia Earhart, la leggendaria pilota statunitense scomparsa nel 1937 mentre volava sopra il Pacifico. La ricerca ha riesaminato le misurazioni condotte nel 1940: all’epoca i resti erano stati attribuiti ad un uomo.

Il tam di esperti ha usato il programma informatico Fordisc per scoprire sesso, età e statura dei resti ossei: si è scoperto che la somiglianza con Amelia Earhart era maggiore rispetto al 99% di individui in un largo campione di riferimento. Jantz ha concluso che “la spiegazione più convincente è che i resti siano quelli di Amelia Earhart“.

Condividi
Pubblicato da
Filomena Fotia
Tags: pilota

MeteoWeb
Giornale online di meteorologia e scienze del cielo e della terra

Reg. Tribunale RC, N° 12/2010
Socedit S.r.l.
P.IVA/CF 02901400800

PRIVACY