Glacier Express: viaggio sul treno espresso più lento del mondo [FOTO]

Desiderate un Capodanno alternativo? Il Glacier Express fa al caso vostro. Ecco la storia di uno dei treni più universalmente apprezzati

70 km a scartamento ridotto, 291 ponti, 91 tunnel, il superamento del passo dell’Oberalp a 2033 metri… se siete alla ricerca di un viaggio invernale insolito, il Glacier Express vi consentirà tutto ciò e molto altro. Cosa c’è di più originale e divertente che percorrere la distanza che separa le due celebri località, Zermatt-St Moritz, in 8 ore, a bordo del treno espresso più lento del mondo? Parliamo di uno dei treni più universalmente apprezzati, costruito a partire dal 1889, che ha compiuto il suo primo viaggio inaugurale nell’estate 1930; periodo in cui la borghesia europea scoprì la bellezza di questi luoghi delle Alpi Svizzere. Il treno si inerpicò lungo un difficile sentiero fino allo scoppiò della Seconda Guerra Mondiale.  Per i primi 50 anni fu soltanto una linea stagionale, a causa delle abbondanti nevicate e delll’elevato pericolo valanghe, mentre in autunno i cavi elettrici venivano rimossi, lungo il tratto Oberwald e Realp, ed il ponte Steffenbach veniva smantellato e riassemblato in primavera. Quando nel 1982 venne costruita la galleria del Furka, il treno entrò in servizio tutto l’anno. Il Glacier Express, con i suoi accoglienti vagoni ed i suo enormi finestrini continua ad essere tra le mete più gettonate per un Capodanno alternativo, consentendo ai suoi avventurosi viaggiatori di ammirare il panorama svizzero da ogni parte, immergendosi nella natura più incontaminata, seppur costantemente informati grazie alle cuffiette con cui ogni passeggero potrà conoscere la storia e le nozioni delle piccole cittadine di montagna attraversate durante la corsa.