“Dal cibo le civiltà”: tutto sulla nuova edizione di “Golosaria”

Golosaria 2016: dal 5 al 7 novembre la rassegna che celebrerà anche l’epopea delle botteghe del gusto

 

La nota rassegna, ideata dal giornalista Paolo Massobrio, torna a Milano, dal 5 al 7 novembre, negli spazi del MiCo – Fieramilanocity (zona Amendola Fiera – MM Lilla fermata Portello), per l’undicesima clamorosa puntata che si preannuncia come la più bella e ricca di sempre.

E Golosaria si presenterà in una veste completamente rinnovata e ricca di spunti già a partire dal concept: quella del 2016 sarà infatti un’edizione-guida tutta da sfogliare, che avrà come tema chiave “Dal cibo, le civiltà”. 300 artigiani del gusto (Clicca qui per consultare l’elenco, aggiornato ad oggi, degli espositori) selezionati dal best seller IlGolosario saranno raccolti in isole merceologiche che permetteranno di approfondire il concetto di cibo come fattore di civiltà. Spazio quindi alla civiltà del latte e dei formaggi, della norcineria, della carne, della panificazione, ma anche del pesce, dei dolci e dei lievitati, delle paste e dei cereali, degli olii, del cioccolato, dell’acqua, dei distillati e delle birre artigianali. Oltre alla grande civiltà del vino, che vanterà la presenza di 100 cantine d’eccellenza (Clicca qui per consultare l’elenco delle cantine). Quindi la schiera delle Cucine di Strada, interpretate in maniera alternativa e suddivise in isole che offriranno un viaggio attraverso le espressioni più particolari delle cucine regionali, dai mondeghili agli sciatt, in versione da passeggio.

L’agorà di Golosaria ospiterà talk, incontri e premiazioni, dal raduno delle botteghe d’Italia con l’ omaggio a Giorgio Onesti “Da Bottega a Boutique del Gusto: andata e ritorno” all’attesa cerimonia di premiazione dei Ristoranti del GattiMassobrio, taccuino dei ristoranti d’Italia. Quindi il riconoscimento Top Hundred, ovvero la premiazione delle 100 migliori cantine d’Italia selezionate da Paolo Massobrio e Marco Gatti con l’incontro tra giovani emergenti e l’ascolto dei personaggi che hanno fatto la storia del vino.
Accanto ai forum di discussione, gli spazi del MiCo ospiteranno show cooking, lab e master con i protagonisti del grande mondo dell’enogastronomia: produttori, chef e scuole di cucina racconteranno con mano (e direttamente ai fornelli) la filiera dei prodotti e le nuove frontiere della cucina. Ma ci sarà anche la maestra di cucina Giovanna Ruo Berchera che con Paolo Massobrio firma i primi due libri della nuova collana enogastronomica “I Libri del Golosario” di Cairo Editore.

Un unico grande spazio di eventi che, a rotazione no-stop, accenderà i riflettori su cuochi ed esperti che si confronteranno su prodotti e pietanze, oltre che sul loro servizio. Senza dimenticare i wine tasting aperti al pubblico, con le degustazioni di vini, con approfondimenti territoriali e le sessioni dedicate alle cantine del cuore, quei produttori che hanno fatto la storia dei Top Hundred. (Clicca qui per scoprire il programma dei wine tasting). Poi per gli appassionati e i neofiti torna la  Grill Academy e, nell’area Fumoir, le degustazioni con gli abbinamenti stimolanti e inusitati firmati dal Club Amici del Toscano.
Una grande occasione per toccare con mano l’eccellenza italiana legata ai territori che durante la rassegna, organizzata in collaborazione con Regione Lombardia Agricoltura, sarà tenuta a battesimo dai partner storici di Golosaria, che metteranno in vetrina la loro esperienza; a partire da UniCredit, che da tempo supporta i progetti che promuovono e valorizzano le eccellenze del territorio, passando per Lauretana, l’acqua ufficiale di Golosaria che quest’anno consoliderà il Premio alla Ristorazione Italiana selezionata dal GattiMassobrio. Quindi Petra, la linea di farina del Molino Quaglia, la tecnologia del Gruppo De’Longhi con i marchi De’ Longhi, Kenwood e Braun, partner esclusivo degli show cooking e Grana Padano la più grande Dop d’Italia. Ma  oltre  30  partner saranno parte attiva durante la rassegna.

Un’edizione tutta in divenire, raccontata giorno dopo giorno sul sito www.golosaria.it, aggiornato in tempo reale con le novità, gli appuntamenti e le adesioni eccellenti della rassegna.

IN PROGRAMMA ALL’AGORA’ DI GOLOSARIA

dove si premiano le eccellenze enogastronomiche italiane e si anticipano le tendenze di domani…

SABATO 5 NOVEMBRE

  • ore 16 | Talk – Dal cibo, le civiltà: salute, convivialità, riscoperta, benessere

A seguire | L’anima degli oggetti: la cipolla il design funzionale in cucina con l’esempio del Cuocicipolla. Partecipano Davide Oldani e Angelo Agnelli

  • ore 20.30 | “Beviamoci social” I giovani, la comunicazione e il vino in una ricerca presentata dall’Università IULM e degustazione vini Consorzio Tutela Vini Oltrepo’ Pavese

 DOMENICA 6 NOVEMBRE

  • ore 11 | Riconoscimento “21 Cantine del Cuore” de ilGolosario

– a seguire: Top Hundred 2016, i 100 (e più) Migliori Vini d’Italia del Golosario 2016

  • ore 14 | Dedicato… a Giorgio Onesti. Le migliori botteghe artigianali d’Italia si incontrano
  • ore 17 | Una merenda da supereroi
Evento di educazione alimentare per bambini (e genitori) con spettacolo a cura di Magica Compagnia. In collaborazione con Consorzio Grana Padano

LUNEDI’ 7 NOVEMBRE

  • ore 10 | L’Italia del gusto in Giappone. Incontro-intervista con Thierry Cohen di Jet Trading
  • ore 11 | Anteprima – Generazioni della Barbera a confronto: 4 produttori storici e 4 emergenti

– a seguire | Il GattiMassobrio 2017 (II edizione), presenta il meglio della ristorazione italiana di qualità

PROGRAMMA WINE TASTING

 Degustazioni guidate tra le migliori produzioni enoiche d’Italia con accesso libero previo acquisto del bicchiere di Golosaria limitato a 50 posti

 SABATO 5 NOVEMBRE

  • ore 15 | Le strade lombarde si tingono di rosso | degustazione di Lambrusco Mantovano, Groppello, Botticino, San Colombano, Valcalepio, Sforzato della Valtellina. In collaborazione con Regione Lombardia Agricoltura.
  • ore 18 | Barbera e territorio: viaggio sensoriale tra le zone storiche.

In collaborazione con consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato.

DOMENICA 6 NOVEMBRE

  • ore 12 | Oltrepò, Oltre Pinot Nero: un vitigno, un territorio, due grandi declinazioni per 6 assaggi.

In collaborazione con Consorzio Tutela vini Oltrepò Pavese.

  • ore 13.30 | Le cantine del cuore: l’esaltazione della freschezza

Haderburg – Alto Adige Brut Pas Dosé

Venica&Venica – Collio Friulano “Ronco delle Cime”

Sartarelli – Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore “Balciana”

Cantine Lunae Bosoni – Colli di Luni Vermentino “Etichetta Nera”

  • ore 15 | Le cantine del cuore: i vitigni autoctoni

Umberto Cesari – Sangiovese “Tauleto”

Elena Fucci – Aglianico del Vulture “Titolo”

Castello di Monsanto – Chianti Classico riserva Il Poggio

Cosimo Taurino – Patriglione (r – negroamaro)

Bocale – Montefalco Sagrantino

  • ore 18 | Le cantine del cuore: oltre il taglio bordolese

Az. Vinicola Cherchi Giovanni Maria – Isola dei Nuraghi “Soberanu” (r – cagnulari, cabernet s.)

Montevetrano – Colli di Salerno Rosso “Montevetrano” (cabernet s., merlot, aglianico)

Tenuta San Leonardo – San Leonardo (r – cabernet s., cabernet f., merlot)

Monte delle Vigne – Nabucco (r – barbera, merlot)

LUNEDI’ 7 NOVEMBRE

  • ore 12.30 | Degustazione e dintorni musicali

Degustazione guidata con accompagnamento chitarra acutistica.

  • ore 13.30 | Il riso nel bicchiere: la prima degustazione di cereali in vetro

A cura di Davide Gramegna di AcquaVerdeRiso

  • ore 14.45 | La Barbera: generazioni a confronto. Quattro grandi annate vs quattro emergenti in collaborazione con consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato.

I VINI TOP HUNDRED DEL GOLOSARIO

Nella quindicesima edizione di Top Hundred, il prestigioso riconoscimento ideato da Paolo Massobrio e Marco Gatti per le cento migliori cantine italiane, il Veneto è la regione maggiormente premiata. Ma cento “top” oggi non bastano più…

E cosí a Paolo Massobrio e Marco Gatti è scattata l’idea di una nuova, interessante categoria: i “Fuori di top“.

Si tratta in questo caso di cantine, per lo più piccole, piccolissime, spesso nuove, scoperte a chiusura della selezione sul territorio grazie a degustazioni di esperti ed eccezionalmente promosse sul campo, senza passare dunque dalle tradizionali degustazioni plenarie. Scorrendo l’elenco dei 100 migliori vini italiani dell’anno (scelti con il criterio di non premiare due volte la stessa cantina nell’arco di cinque anni) si nota la supremazia del Veneto, che conta ben 17 cantine premiate con un buon equilibrio tra denominazioni affermate (quelle del Prosecco) ed emergenti (vedi Lessini Durello).

Seguono Piemonte con 13 cantine premiate e Toscana con 10 premiate, mentre al Sud va sottolineata l’ottima performance della Puglia con 7 premiate.

Tra i “Fuori di top”?

In questo speciale classifica è la Regione Piemonte a farla da padrone con ben 6 cantine premiate, seguita dalla Lombardia con 4 cantine, con al Sud ancora una volta la Puglia (3 cantine), a dimostrazione di una qualità sempre più diffusa e radicata. “Top dei Top”, ovvero la cantina che più ha stupito la commissione di degustazione in tutte le sue fasi (sia al primo assaggio sia alle degustazioni finali), è risultata la piccola realtà di Bekeke da Roncade (Tv), firmata dall’enologo Simone Maculan, con un vino rosso da uve carmenere e lungo affinamento.

Una serie di queste sfiziose curiosità enologiche saranno in mostra a Golosaria di Milano dal 5 al 7 novembre prossimo, dove domenica 6 si terrà la cerimonia ufficiale di proclamazione delle cantine e dei vini dell’anno, con un gustoso e appassionato contorno di degustazioni.

Qui di seguito l’elenco completo dei Top hundred (compresi i “Fuori di Top” segnalati con asterisco *):

 VALLE AOSTA

Morgez (Ao) • PAVESE ERMES Ninive 2013

PIEMONTE


Andezeno (To) • BALBIANO MELCHIORRE Collina Torinese Cari 2014

*Boca (No) • GUIDETTI Boca 2010

Canelli (At) • PAOLO AVEZZA Alta Langa Brut Metodo Classico 2012

*Cassine (Al)•DANIELE OLIVERODolcetto d’Acqui “La Riva” 2014

Castagnole M.to (At) • PIERFRANCESCO GATTO Ruché di Castagnole M.to “Caresana” 2015

Castel Boglione (At) • CASCINA GARITINA Morinaccio… sui lieviti

Castiglione Tinella (Cn) • CA’ ED BALOS Moscato d’Asti 2015

Cavallirio (No) • BARBAGLIA Boca 2011

Fubine (Al) • VILLA REMOTTI Barbera d’Asti “Fanciot” 2011

Ghemme (No) • TORRACCIA DEL PIANTAVIGNA Colline Novaresi “Erbavoglio” 2015

*Lu (Al) • DE ALESSIPiemonte Grignolino “Monfiorato” 2011

Mombercelli (At) • SPERTINO Barbera d’Asti “La Grisa” 2014

Monforte d’Alba (Cn) • FERDINANDO PRINCIPIANO Barolo 2011

Monforte d’Alba (Cn) • FRANCO CONTERNO CASCINA SCIULUN Spumante Extra Brut Metodo Classico “naPunta”

Novello (Cn) • SAN SILVESTRO Barolo “Serra dei Turchi” 2012

Piverone (To) • LA MASERA Erbaluce di Caluso Spumante “Masilé”

*Sala Monferrato (Al) •BOTTO MARCO Grignolino del Monferrato Cse Barba Carlin 2014

*Vignole Borbera (Al) •AZIENDA VITIVINICOLA POGGIO Colli Tortonesi Terre di Libarna Lusarein 2014

LIGURIA
Albenga (Sv) • ENRICO DARIO Riviera Ligure di Ponente Pigato 2015

Monterosso al Mare(Sp)• VETUA Bianco

LOMBARDIA

Adro (Bs) • CORTE AURA Franciacorta Pas Dosé

Capo di ponte (Bs) • CONCARENA Barabant 2012

*Castione Andevenno(So) • SELVA PIETRO Valtellina Superiore Riserva 2012

*Erbusco (Bs) • SULLALI Franciacorta blanc de noir Extra Brut

Montalto Pavese (Pv) •LA PIOTTA Oltrepò Pavese Bonarda 2015

Monticelli Brusati (Bs) •RIZZINI Franciacorta Brut Millesimato Blanc de Blancs 2009

Poggio Rusco (Mn) •FONDO BOZZOLE Lambrusco Mantovano “Incantabiss” 2014

Pontida (Bg) •TOSCA Valcalepio Rosso Riserva “Bemu’” 2011

* Pozzolengo(Bs) • COBUE Lugana Monte Lupo 2015

* San Giacomo di Teglio (So) • BARBACÀN Valtellina Superiore Valgella Söl 2013

Tirano (So) •RIVETTI&LAURO Valtellina Superiore “Uì Inferno Vigna 117” 2012

VENETO

Bagnoli di sopra (Pd)• DOMINIO DI BAGNOLI Friularo Classico 2013

Baone (Pd)• IL MOTTOLO Veneto Rosso “Vignànima” 2013

Bassano del Grappa (Vi )•VILLA ANGARANO Breganze Torcolato Riserva “San Biagio” 2012

Conegliano (Tv) • BIANCAVIGNA Prosecco Frizzante (tappo raso)

Lonigo (Vi) •PUNTO ZERO Veneto Rosso “Dimezzo” 2012

Marano di Valpolicella (Vr)• TERRE DI GNIREGA Valpolicella Classico Superiore Ripasso 2012

Negrar (Vr) •VIGNETI DI ETTORE Amarone della Valpolicella 2012

* Peschiera del Garda (Vr) • AZ.AGR. VALERIO ZENATOLugana Le Morette “Benedictus” 2015

Pieve di Soligo (Tv)• COLBEL Prosecco Extra Dry “Gianni Teo”

Pramaggiore (Ve)• LE CARLINE Refosco dal Peduncolo Rosso 2014

* Rolle di Cison di Valmarino(Tv) • DUCA DI DOLLE Conegliano Valdobbiadene Prosecco Sup. “Rive di Rolle Cuv” 2011

Roncà (Vr) •FONGARO Spumante Lessini Durello Pas Dosé Riserva Metodo Classico

Roncà (Vr)• MARCATO Lessini Durello “Marcato A.R.” 2006

Roncade (Tv) •BEKEKE Tania (r – carmenere) 2009

San Pietro in Cariano (Vr)• MONTE FAUSTINO Valpolicella Ripasso Classico Superiore “La Traversagna” 2012

Sant’Ambrogio di Valpolicella (Vr) •BOSCAINI CARLO Amarone della Valpolicella Classico “S. Giorgio” 2012

Torreglia (Pd) •MAELI Spumante Fior d’Arancio “Maeli”

Tregnago (Vr)• TENUTA CHICCHERI Amarone della Valpolicella “Vigneto Campo delle Strie” 2008

Vo’ (Pd)• TENUTA SAN BASILIO Venezie Rosso “Terre dei Mosca” 2012

TRENTINO

Faedo (Tn) •MATTIA FILIPPI Cuvée Millesimato Metodo Classico “Augusto Primo” 2012

Isera (Tn)• MARCO TONINI Trentodoc Metodo Classico Brut Nature

*Rovereto(Tn) • ARMANDO SIMONCELLI Trentodoc brut

ALTO ADIGE

Bolzano (Bz) •WINZERBERG Alto Adige Kerner 2015

Castelbello (Bz) •MARINUSHOF Alto Adige Val Venosta Riesling 2015

Velturno (Bz) •GARLIDER Alto Adige Grüner Veltliner 2013

FRIULI

Cormons (Go) •BUZZINELLI MAURIZIO Collio Sauvignon 2014

Cormons (Go) •TERRE DEL FAET Collio Malvasia 2014

Prepotto (Ud) •LE DUE TERRE Colli Orientali del Friuli Rosso “Sacrisassi” 2013

San Dorligo della Valle-Dolina (Ts)• PAROVEL Barde Vitovska “Onavè” 2013

Slovenia •VALTER SIRK Jacot t.f. (b – tocai) 2013

EMILIA ROMAGNA

Faenza (Ra) •TRERÈ Sangiovese di Romagna Superiore Riserva “Amarcord d’un ross” 2013

Mercato Saraceno (Fc) •TENUTA SANTA LUCIA Romagna Albana “Albarara Cru Artigianale” 2010

San Matteo (Mo)• VEZZELLI Lambrusco di Sorbara Vino Spumante Brut “Il Selezione” 2015

*Travo (Pc) • BORRI GRAZIELLA Colli Piacentini Ortrugo “I Gerbidi” 2015

Vigolzone (Pc)• UCCELLAIA Gutturnio Superiore “Gutturnium dell’Uccellaia” 2011

*Ziano Piacentino (Pc) • TENUTA FERRAIA Dosage Zero

TOSCANA

Abbadia di Montepulciano (Si) •IL GREPPO Vino Nobile di Montepulciano 2013

Gaiole in Chianti (Si)• BADIA A COLTIBUONO Chianti Classico 2014

Montalcino (Si) •BELLARIA Brunello di Montalcino 2011

Montalcino (Si)• RIDOLFI Brunello di Montalcino 2011

Montepulciano (Si) •LA BRACCESCA Vino Nobile di Montepulciano 2013

Pratovecchio Stia (Ar) •PODERE DELLA CIVETTAJA Pinot Nero 2012

Radda in Chianti (Si) •PREMIATA FATTORIA DI CASTELVECCHI IN CHIANTI Chianti Classico Gran Selezione “Madonnino della Pieve” 2010

San Gimignano (Si)• PODERE LA CASTELLACCIA Vernaccia di San Gimignano “Ciprea” 2014

Sovana (Gr)• SASSOTONDO Maremma Toscana Ciliegiolo 2012

Suvereto (Li)•PETRICCI E DEL PIANTA Val di Cornia Aleatico Passito “Stillo” 2010

MARCHE

Castelleone di Suasa (An) •VENTURI ROBERTO Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore “Qudì” 2013

Corinaldo (An) •GIORDANO SPALLACCI Verdicchio dei Castelli di Jesi “Il Villano” 2015

Cupramontana (An)• BENFORTE – GIULIANA CAMPOLUCCI Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore “Barbangelo” 2015

UMBRIA

Spoleto (Pg) •NINNI Umbria Rosso “Diavolacciu” 2013

LAZIO

Frascati (Rm)• DE SANCTIS Cannellino di Frascati “Diciassette Undici Bio” 2014

Roma (Rm) •VALLE VERMIGLIA Frascati Superiore “Eremo Tuscolano” 2014

ABRUZZO

Alanno (Pe) •TOCCO ENISIO Colline Pescaresi Passerina 2015

Atri (Te) •CIRELLI Colline Teramane Montepulciano d’Abruzzo 2014

Atri (Te)• VADDINELLI Colline Teramane Montepulciano d’Abruzzo “Zoe” 2008

Francavilla al Mare (Ch) •RAPINO Montepulciano d’Abruzzo “F.P. Michetti” 2010

Giulianova (Te) • FARAONE Colline Teramane Montepulciano d’Abruzzo “Santa Maria dell’Arco” 2007

*Nocciano(Pe) • CHIUSA GRANDE Montepulciano d’Abruzzo “In Petra Rosso” 2015

CAMPANIA

Bonito (Av) •MORONIA Fiano di Avellino “Murganthia” 2013

Caiazzo (Ce) •ALE.P.A. Terre del Volturno Pallagrello Bianco “Ricciobianco” 2012

Frasso Telesino (Bn) •CAUTIERO Sannio Aglianico “Donna Candida” 2010

Montemarano (Av) •RARO Irpinia Campi Taurasini 2013

Paternopoli (Av) •TECCE Taurasi “Poliphemo” 2011

*Stio(Sa) • AZ. AGR. SAN SALVATORE Paestum Aglianico  “Jungano”2014

PUGLIA

Andria (Bt) •GIANCARLO CECI Castel del Monte Rosso “Almagia“ 2014

*Apricena(Fg) • VALENTINA PASSALACQUA Puglia Falanghina “Così com’è” 2014

Cerignola (Fg)• BIANCARDI Puglia Nero di Troia “Mille Ceppi” 2013

*Gravina in Puglia (Ba) •COLLI DELLA MURGIA Puglia Tufjano 2013

*Guagnano (Le) •CANTINA MOROS Salice Salnetino riserva Moros 2012

Leporato (Ta)• VARVAGLIONE VIGNA&VINI Malvasia del Salento “12 e mezzo” 2015

Lucera (Fg) •PAGLIONE Cacc’ e Mmitte di Lucera “Caporale” 2013

Manduria (Ta)• CANTINE SOLOPERTO Primitivo di Manduria “Rubinum” 2014

Salice Salentino (Le) •CASTELLO MONACI Salento Primitivo “Artes” 2012

San Paolo di Civitate (Fg) •TEANUM Gran Tiati 2011

BASILICATA

*Bernalda (Mt) •MASTRANGELO Matera Greco “Margherì” 2015

*Bernalda (Mt) •MASSERIA CARDILLO Matera Primitivo “Baruch” 2014

Matera (Mt) •RADINO Aglianico del Vulture “Colignelli” 2013

San Giorgio Lucano (Mt)•TENUTA MARINO Matera Primitivo “Terra Aspra” 2011

CALABRIA

*Donnici Inferiore(Cs)•TENUTE PAESECalabria Sacra Vigna 2015

Figline Vegliaturo (Cs) •CUNDARI Terre di Cosenza Donnici Rosso Riserva “Don Filippo” 2012

Francavilla Angitola (Vv) • BENVENUTO GIOVANNI CELESTE Zibibbo Passito “Alchimia” 2015

San Lorenzo in Vallo (Cs) •LA PESCHIERA Jentilino Bianco 2015

SICILIA

Alcamo (Tp) •VINI VIOLA Grillo “Egesta” 2015

Castiglione di Sicilia (Ct) •PALMENTO COSTANZO Etna Rosso “Nero di Sei” 2011

Pantelleria (Tp) •FERRANDES Passito di Pantelleria 2008

Pantelleria (Tp) •COSTE GHIRLANDA Passito di Pantelleria “Alcova” 2012

Randazzo (Ct)• I VIGNERI Etna Rosso “Vinupetra” 2012

Vittoria (Rg) •PAOLO CALì Terre Siciliane Grillo “Blues” 2015

SARDEGNA

Cardedu (Og) •PRANU TUVARA Cannonau di Sardegna “Fudòra” 2013

Sant’Antioco (Ci) •CANTINE SARDUS PATER Vermentino di Sardegna “Lugore” 2014

Usini (Ss) •CARPANTE Vermentino di Sardegna “Longhera” 2014

IL “GATTIMASSOBRIO”, TACCUINO DEI RISTORANTI D’ITALIA EDIZIONE 2017,

IN PRIMA VISIONE A GOLOSARIA

Uno strumento editoriale innovativo che interagisce col web: 2420 soste segnalate su tutto il territorio italiano.

Dopo 23 anni di Guida Critica Golosa, è in arrivo la seconda edizione de il Gatti Massobrio, taccuino dei ristoranti d’Italia (Comunica Edizioni; euro 19,50). La pubblicazione recensisce con i suoi consueti simboli (dal faccino normale alla corona radiosa) le 2420 migliori soste italiane secondo Paolo Massobrio, Marco Gatti e il loro staff di 80 collaboratori sparsi su tutto il territorio nazionale.

Ristoranti, trattorie, pizzerie, aziende agrituristiche e locali di tendenza dove fermarsi a mangiare, e oltre 170 segnalazioni minori: un taccuino di appunti preziosi per fare una sosta gustosa e sfiziosa.

La guida interagisce con il web: ogni regione dispone infatti di un QR code che collega alle pagine corrispondenti sul portale ilgolosario.it, aggiornate in tempo reale.

Per ogni locale una breve descrizione dell’atmosfera e della sua storia, con l’elenco dei piatti che più hanno colpito gli ispettori.

A completare la recensione, una serie di informazioni allargate, che spaziano dalla possibilità di pernottamento alla presenza di un posteggio, all’accoglienza degli animali, all’offerta di una SPA, alla presenza di tavoli all’aperto, all’icona che segnala l’apertura della domenica sera.

Queste le tipologie di classificazione: ristoranti, trattorie di lusso, trattorie veraci, agriturismi, pizzerie con la specificità dei locali polifunzionali e dei negozi con ristoro.

Il massimo riconoscimento attribuito al locale è la Corona Radiosa.

Nel  Taccuino le Corone Radiose, il massimo riconoscimento sono 255, seguite dai 451 Faccini Radiosi.

Il GattiMassobrio, è da novembre disponibile in libreria e sul sito www.comunicaedizioni.it

 Chi è Paolo Massobrio…

Giornalista milanese, 55 anni, si occupa da circa 30 anni di economia agricola ed enogastronomia. Collabora con i quotidiani La Stampa, Avvenire, Italia Oggi e con il sito Sussidiario.net. In passato ha scritto per Il Giornale, Il Giorno, Il Tempo, Il Sabato, Epoca, L’espresso (ereditando la famosa rubrica di vini di Luigi Veronelli). È direttore responsabile di Papillon, periodico di sopravvivenza gastronomica, e de La Circolare, nonché autore de IlGolosario. È fondatore e presidente nazionale del Club di Papillon, collabora con radio e tv e da settembre 2014 è giudice della sfida “Chi batterà lo chef?” nella trasmissione La Prova del Cuoco di Antonella Clerici, in onda su Raiuno. Tra i numerosi riconoscimenti alla sua attività, il Premio Saint Vincent di giornalismo, consegnato al Quirinale dal Presidente della Repubblica, nonché la nomina nel Comitato delle Firme di Expo 2015. Ha collaborato al Magazine del Padiglione Italia e attualmente collabora inoltre con la rivista giapponese Ryoritsushin, con la quale il portale ilGolosario.it ha avviato una collaborazione nell’aprile del 2016. Ogni anno organizza Golosaria, rassegna di alta qualità del gusto e il Premio Top Hundred, dedicato ai 100 migliori vini d’Italia.

Chi è Marco Gatti…

Giornalista milanese, 54 anni, critico enogastronomico e sommelier, si occupa di enogastronomia ed economia agricola fin dalla metà degli anni Ottanta. Ha curato rubriche sui quotidiani QN (Il Giorno, La Nazione, Il Resto del Carlino) e Libero, collabora con i mensili Class, Gentleman, Ladies, Case&Country. Tra le sue esperienze più significative, la direzione de Il Sommelier italiano, rivista ufficiale dell’Associazione Italiana Sommelier oltre a essere stato per ben sei anni responsabile della Lombardia della Guida ai ristoranti d’Italia de L’espresso.

Relatore in numerosi convegni, partecipa a eventi e trasmissioni televisive. In campo editoriale, cura con Paolo Massobrio per Comunica Edizioni, la GuidaCriticaGolosa, ilGolosario e l’Ascolto del vino, all’origine dell’evento nazionale “Top hundred – I 100 vini migliori d’Italia”, premio grazie al quale alla fine di ogni anno, in occasione di Golosaria, vengono incoronati i 100 migliori produttori ancora non conosciuti e molto promettenti.

 Informazioni utili

 Golosaria Milano – 5.6.7 novembre 2016

info: tel. 0131261670

email segreteriagolosaria@comunicaedizioni.it

 Dove | MiCo – Milano Congressi

MM5 Lilla – fermata Portello

INGRESSO PUBBLICO: viale Scarampo ang. via Colleoni (GATE 3)

  • 12.000 mq espositivi
  • ampi parcheggi
  • accesso diretto metropolitana (MM5 Lilla – fermata Portello)

Un’edizione ancora tutta in divenire, da scoprire giorno dopo giorno sul sito

www.golosaria.it

aggiornato in tempo reale con le novità, gli appuntamenti e le adesioni eccellenti della rassegna.