Grande UFO grigio a forma di sfera “rotola” nei pressi di Milano [FOTO e VIDEO]

Questa estate 2017, che sta volgendo al termine, sarà ricordata come ricca di avvistamenti ufo. Non poteva mancare una delle più importanti città italiane e mondiali come Milano. Non lontano dal capoluogo lombardo, a Tribiate, è avvenuto un avvistamento ufo curiosamente nello stesso giorno di quello di Genova del 29 giugno 2017, ugualmente nel tardo pomeriggio-sera. E’ un caso – spiega in una nota il C.UFO.M. – molto importante: infatti è avvenuto il 29 giugno 2017, cioè lo stesso giorno del famoso avvistamento di Lavagna, per cui se ne parlerà durante il convegno di Rho di giovedì 1 ottobre 2017 “Ufo, fenomeno globale. Gli alieni vengono da Marte?” (autofinanziato dal C.UFO.M. in collaborazione con il Camper Club Rho e patrocinato dal comune), dalle 15,00, alle 20,00, Auditorium padre Reina – Via Meda,n. 20, ingresso gratuito, contatti 338/3283516 oppure 320/4659798. Ci sarà anche la rapita dagli alieni Iwona Szymanska, oltreché ufologi e scienziati di fama internazionale: il fisico docente universitario dott. Emilio Spedicato, l’ing. Ennio Piccaluga, il dr. Angelo Carannante, il prof. Alfredo Lissoni, il dr. Berardino Ferrara. Dunque, a Tribiate è accaduto che un uomo, mentre scrutava il cielo dalla sua postazione di lavoro, si avvedeva di un puntino che appariva, tra le nuvole, letteralmente dal nulla, in direzione delle Prealpi verso Bergamo e che procedeva verso sud. Era grigio, per una metà illuminato dal sole, diventando, avvicinandosi, gradualmente più grande. Manteneva costantemente la sua distanza dal suolo, di circa 200/300 metri, era velocissimo  tanto da coprire la porzione di cielo  in pochissimo tempo. Poi è sparito dietro alle nuvole. L’uomo, che ha avuto la prontezza di afferrare il suo cellulare e girare il video, ha affermato che non ha mai visto volare nulla in quell’area e questo lo ha particolarmente incuriosito insieme all’inusualità dell’oggetto e della sua velocità. Le ipotesi convenzionali convincenti non reggono, dichiara Angelo Carannante Presidente del C.UFO.M.  a cui sono state affidate le indagini dell’ufo file. Anche un pallone sonda o ad elio, sono ragionevolmente da escludere in quanto mancano diversi elementi come appendici sotto la strana sfera o la quota costante dell’oggetto che il testimone ha stimato della grandezza di alcuni metri. Sul sito C.UFO.M. è online un servizio ricco di immagini e approfondimenti: attraverso di esso ci si può collegare al canale youtube CUFOMTV dove c’è il video originale dell’avvistamento in uno ad un videotrailer. Dunque tutti a Rho giovedi 1 ottobre 2017: si conosceranno altri particolari di questo importante avvistamento ufo davvero notevole.”