La vera storia di Babbo Natale alla Casa di Santa Claus di Govone: ecco “Il Magico Paese di Natale” [GALLERY]

La 12^ edizione de Il Magico Paese di Natale a Govone (17 novembre – 23 dicembre) propone una nuova commedia musicale che conduce il pubblico a scoprire com’è nata la figura del personaggio più amato di tutti i tempi, Santa Claus. E all’esterno, gli spettacoli itineranti del Teatro Pop Up svelano i “segreti del Natale”

E’ sicuramente la figura più amata dai bambini di tutto il mondo, l’omone dalla lunga barba da sempre in grado di esaudire i sogni e i desideri dei più piccoli durante le festività natalizie, Babbo Natale. Come si sia sviluppata la sua mistica e fantastica figura è cosa però quasi sconosciuta. Come è nato Babbo Natale, e come ha fatto a diventare immortale? La piccola commedia musicale a cui è possibile assistere entrando nella Casa di Babbo Natale durante l’evento Il Magico Paese di Natale a Govone ci riporta alle origini del mito.

Si ispira a “Vita e avventure di Babbo Natale”, romanzo di L. Frank Baum autore del famoso racconto “Il Meraviglioso Mago di Oz”, il nuovo spettacolo messo in scena dal regista Vincenzo Santagata e interpretato da un gruppo di attori professionisti che va in scena a Govone, tutti i fine settimana dal 17 novembre al 23 dicembre durante l’evento Il Magico Paese di Natale. La narrazione racconta la storia del piccolo Claus, dall’infanzia trascorsa nella foresta incantata di Burzee al momento in cui raggiunge la consapevolezza di voler dedicare la propria vita a portare doni agli altri. Ed è così che l’ingresso della residenza sabauda del Castello Reale di Govone si trasforma in una foresta i cui alberi millenari nascondono le incredibili creature che la abitano. E’ il regno del saggio Re Ak, signore dei boschi, e della Regina Zurline, dove vivono felicemente gli Elfi. Qui Claus cresce e diventa immortale grazie alle esperienze vissute nella foresta, diventando infine Santa Claus. Lo spettacolo è una piccola commedia musicale che conduce lo spettatore fino alla Casa di Babbo Natale, dove le stanze prendono vita grazie a meravigliose storie di animazione. Uno spettacolo affascinante da vivere con tutta la famiglia che ci ricorda il vero spirito del Natale, quello di condividere il proprio tempo in compagnia delle persone più care. Durante l’evento de Il Magico Paese di Natale lo spettacolo va in scena dal vivo ben 32 volte al giorno, una ogni 15 minuti, per un’animazione che rappresenta un unicum nel panorama italiano degli eventi dedicati al Natale. E all’esterno, lungo le vie, si animano gli spettacoli itineranti del Teatro Pop Up, favole dal vivo che quest’anno svelano alcuni “segreti del Natale”. Sarà così possibile scoprire l’origine dell’uso dell’albero e della calza, capire il perché Babbo Natale scenda dal caminetto e, in una sola notte, riesca a consegnare i propri doni ai bambini di tutto il mondo. Gli spettacoli del Natale di Govone sanno far rivivere la fantasia e l’incanto sia nei grandi che nei piccini; e da qui il titolo della 12^ edizione, Tra Sogno e Realtà.

Il Magico Paese di Natale ha registrato la presenza di oltre 200 mila persone all’ultima edizione del 2017; un fiore all’occhiello per il turismo invernale del Nord Italia che quest’anno, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, è stato selezionato tra gli eventi che celebrano il patrimonio culturale del continente. L’evento ospita uno tra i primi mercatini per qualità di tutta Italia e vanta un ricchissimo programma d’intrattenimento che esalta le bellezze culturali e le eccellenze enogastronomiche del territorio del Roero.

Tra sogno e realtà: la 12^ edizione de Il Magico Paese di Natale.

Vivere l’atmosfera natalizia tra le colline di Langhe-Roero e Monferrato, paesaggio vitivinicolo patrimonio mondiale Unesco, è una magia da non perdere. Il Magico Paese di Natale a Govone dedica il tema dell’edizione 2018 all’incantesimo che si vive tra sogno e realtà durante i numerosi intrattenimenti in programma dedicati a grandi e piccini.

Immergersi in una dimensione tra la realtà quotidiana e il mondo incantato dei sogni, entrare come spettatore in una favola ambientata in luoghi fantastici popolati da personaggi magici, liberare la fantasia e lasciarsi avvolgere da colori e profumi unici. Quella che avvolge Il Magico Paese di Natale nel comune piemontese di Govone (dal 17 novembre al 23 dicembre) è un’atmosfera che richiama alla mente il mondo fiabesco e incantato del Natale ispirato agli scritti dell’autore F. Baum (ideatore de “Il Meraviglioso Mago di Oz”). Gli adulti possono tornare bambini e i più piccoli sono accompagnati alla scoperta della vera storia di Babbo Natale, in un viaggio tra sogno e realtà che spieghi loro com’è nata l’affascinante figura di Santa Claus, l’omone dalla lunga barba conosciuto in tutto il mondo.

Il Magico Paese di Natale ha registrato la presenza di oltre 200 mila persone all’ultima edizione del 2017; è dunque un fiore all’occhiello per il turismo invernale del Nord Italia e a questa 12^ edizione 2018, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, è stato selezionato tra gli eventi che celebrano il patrimonio culturale dell’intero continente. La manifestazione, nata quasi per gioco grazie all’Associazione Culturale Generazione come mostra di opere d’arte sacra ed esposizione per piccoli artigiani locali, nel corso di poco più di un decennio si è ampliata fino a diventare uno tra i primi mercatini per qualità di tutta Italia, oltre ad aver collezionato illustri collaborazioni con aziende e celebri artisti. Il programma della manifestazione è ricchissimo e si articola di una serie di attrazioni alle quali si affiancano numerosi appuntamenti collaterali di tipo culturale ma anche enogastronomico.

Il format giornaliero presenta il Mercatino di Natale con i suoi artigiani provenienti da tutta la Penisola e la Casa di Babbo Natale, dimora polare costituita in parte da uno spettacolo di narrazione e animazione e in parte visitabile liberamente. A questi si affianca la possibilità di visitare il Castello Reale di Govone, dimora sabauda con magnifiche sale affrescate dove si svolge la mostra di arte sacra e presepiale che presenta l’opera di artisti provenienti da diverse tradizioni e da varie zone d’Italia. I piccoli visitatori inoltre non potranno perdersi l’antica giostra del carosello torinese, magico luogo di divertimento per grandi e piccini situato nella piazza Baratti&Milano. Sempre qui, si colloca anche il Pastry Chef, spazio che propone pasticceria sabauda in stile Belle Epoque; un angolo gourmet che utilizza con creatività materie prime di eccellenza ed è particolarmente pensato per gli amanti del cioccolato di tutte le età. Inoltre, durante ogni weekend ritornano gli appuntamenti golosi dei Laboratori, due momenti speciali dedicati ai piccoli ospiti del Magico Paese di Natale.

Agli adulti alla ricerca dei prodotti tipici locali sono invece dedicati altri appuntamenti di Street Food e l’Enoteca del Magico Paese, uno spazio dove degustare le prelibatezze del territorio del Roero. Oltre alla vetrina del gusto del territorio si potranno scoprire, con la collaborazione di Mondodelvino SpA. E ancora, dedicati ai piccoli il mini Parco Avventura con i ponti sospesi nel parco del Castello, la bottega dei giocattoli di legno nata dal progetto Laboratorio Quota Verde e le Favole che raccontano il Natale nel Mondo attraverso gli spettacoli itineranti del Teatro Pop Up. Per vivere pienamente un’esperienza “tra sogno e realtà”, imperdibile è l’arrivo a Govone facendo il viaggio sul Treno Storico (domenica 18 e 25 novembre, domenica 2 dicembre), un momento indimenticabile e un perfetto inizio della visita al Magico Paese di Natale.

L’appuntamento quindi è per sabato 17 novembre, giornata d’inizio della manifestazione con lo spettacolo pirotecnico inaugurale e la serata dedicata alla degustazione di aperitivi e prodotti tipici presso gli stand dello Street Food del mercatino.