Incendi, il Vesuvio incenerito dalle fiamme: “E’ una catastrofe ambientale, gravità incommensurabile” [FOTO]

La catastrofe ambientale in corso sul Vesuvio e’ di una gravita’ incommensurabile. Oltre a danneggiare un contesto ampiamente antropizzato, mettendo in pericolo persone e animali sta distruggendo decine di ettari della meravigliosa Pineta impiantata nel 1939 dalla Milizia Forestale e conclusa a fatica in piena guerra nel 1942“: queste le parole dell’ex Comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato Vincenzo Stabile, coordinatore dei GRE (Gruppi ricerca ecologica) della Campania. “Il clima di siccita’ favorisce gli incendi, ma la scelta politica di distruggere il Corpo Forestale dello Stato ha aggravato la situazione in modo determinante, in particolar modo per lo spacchettamento delle competenze in materia di incendi boschivi poiche’ ha determinato l’attribuzione ai Carabinieri delle attivita’ investigative e di prevenzione mentre quelle di direzione e spegnimento sono state devolute ai Vigili del Fuoco“. “In sostanza non c’e’ piu’ un’unica Istituzione che cura tutta la filiera come faceva il Corpo Forestale“.

LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro

Stanotte e’ stata tragica, ho avuto paura perche’ verso mezzanotte sono salite le ambulanze“: lo ha dichiarato una residente della zona alta di San Vito, nel Comune di Ercolano (Napoli), alle pendici del Vesuvio. “Sono sette notti che qui non si dorme si vedono focolai di incendi e arrivano i fumi. Le persone qui sono molto stanche perche’ il fumo lo troviamo fin dentro casa, nonostante ci si chiuda dentro. Ci sono persone anziane, c’e’ che soffre d’asma. E’ drammatico“.

Nell’area da questa mattina sono tornati a volare i mezzi aerei. Sulle aree ancora colpite perano in particolare tre Canadair, che stanno supportando il lavoro svolto dalle squadre di terra composte da personale Sma, Forestale, vigili del fuoco e protezione civile, supportati da associazioni e volontari.

La Procura di Torre Annunziata (Napoli) ha aperto un fascicolo di inchiesta sui roghi che in queste ore stanno interessando le aree del Vesuvio e diversi comuni della provincia di Napoli: l’accusa e’ di incendio doloso, al momento a carico di ignoti.