Incidente shock a Roma, cede la scala mobile della metro: il racconto dei presenti, si indaga sulle cause [FOTO e VIDEO LIVE]

La polizia ha posto sotto sequestro l'intera area della stazione Metro Repubblica dove in serata sono rimasti feriti diversi tifosi del Cska di Mosca per il cedimento di una scala mobile

La polizia ha posto sotto sequestro l’intera area della stazione Metro Repubblica dove in serata sono rimasti feriti diversi tifosi del Cska di Mosca per il cedimento di una scala mobile. Secondo quanto si è appreso da fonti di polizia, il sequestro dell’intera area è scattato per effettuare accertamenti e stabilire eventuali responsabilità. Sulla vicenda indaga la polizia.

“Di sicuro c’è stato un cedimento della scala mobile, ma sulle modalità ancora non possiamo dire nulla. E’ stato un incidente strano”, ha detto il comandante dei vigili del fuoco di Roma parlando con i cronisti.

“Non abbiamo fatto nulla, non stavamo saltando”. E’ la testimonianza di Daria, una ragazza russa che sostiene di essere stata presente al momento del cedimento della parte finale di una scala mobile della stazione Repubblica della metro A di Roma. La donna mostra un video sul cellulare, visibile sui social dei tifosi russi che si calpestano a vicenda dopo il cedimento della scala.

“Eravamo circa un centinaio di tifosi, qui in piazza della Repubblica, quando si e’ verificato l’incidente. Ci siamo ritrovati qui come avevamo fatto quattro anni fa”. spiega un’altra tifosa russa che si trovava all’interno della stazione della metropolitana quando si e’ verificato l’incidente. Secondo quanto raccontato dalla donna e da altri testimoni, decine di tifosi russi si erano radunati proprio nella stazione di piazza della Repubblica per recarsi in gruppo allo stadio per vedere la partita di calcio di Champions League con la Roma, esattamente come fecero nel 2014 quando le due squadre si affrontarono all’inizio della medesima competizione.

Un incidente gravissimo per il quale chiediamo sia fatta subito luce accertando i fatti e le responsabilità dell’accaduto’‘, fa eco il Codacons . ”Chiediamo che la Procura accerti le attività di manutenzione eseguite sulla scala mobile teatro dell’incidente, verificando quando è stato eseguito l’ultimo controllo e le operazioni messe in atto per garantirne la sicurezza -prosegue- Considerata la gravità dell’incidente, Atac e Comune devono avviare subito verifiche straordinarie su tutte le scale mobili in funzione presso le stazioni delle linee A, B e C della metro, allo scopo di escludere problemi e possibili cedimenti analoghi a quello odierno”. ”Se dalle indagini emergeranno carenze od omissioni sul fronte della manutenzione e della sicurezza, il Codacons avvierà le dovute azioni risarcitorie nei confronti dei responsabili per conto di tutti gli abbonati Metrebus’‘, conclude l’associazione.

“I controlli e la manutenzione delle scale mobili della metropolitana di Roma all’interno delle stazioni vengono fatte con cadenza mensile. E cio’ ha interessato anche la stazione di Repubblica”. E’ quanto affermano fonti aziendali dell’Atac interpellate sulla manutenzione delle scale mobili delle stazione Metro A di Repubblica, dopo l’incidente di oggi.

“La vita tecnica di una scala mobile dura circa 30 anni, quella di Repubblica e’ relativamente giovane, ha meno di dieci anni. Alle revisioni e manutenzioni mensili delle scale mobili, ogni tre mesi si aggiunge anche un ulteriore ciclo di collaudi. Mese per mese, viene fatta una checklist di dispositivi di sicurezza da controllare, dalla velocita’ della scala mobile ai dispositivi di frenata, oltre alla pulizia e alla lubrificazione”, continuano.

Grande paura a Roma, cede la scala mobile della metro: il video shock dell’accaduto [VIDEO]