Con l’intelligenza artificiale le opere di Leonardo a portata di bimbi [FOTO]

Conoscere Leonardo Da Vinci e le sue opere grazie a un robot e una piramide olografica, entrambi animati dall'intelligenza artificiale

Conoscere Leonardo Da Vinci e le sue opere grazie a un robot e una piramide olografica, entrambi animati dall’intelligenza artificiale. E’ il progetto dell’Icar, l’Istituto di calcolo e reti ad alte prestazioni del Cnr, in mostra alla Maker Faire, la fiera hi-tech organizzata dalla Camera di Commercio di Roma che è in corso nella capitale.

Il robot Pepper e la piramide sono mossi da due intelligenze artificiali in grado di interagire tra loro e con i visitatori. Pepper spiega i dipinti di Leonardo; riconosce se davanti ha un bambino o un adulto, ne capisce il linguaggio e modula le risposte di conseguenza. Se gli si chiede delle altre opere – come il tamburo meccanico o le macchine volanti – il robot chiama in causa la piramide olografica, che mostra e fa “toccare” le invenzioni in 3D.

Obiettivo dell’Icar è di costruire processi di valorizzazione culturale sfruttando i nuovi paradigmi tecnologici per attrarre i visitatori, in particolare i nativi digitali. Le due intelligenze artificiali sono pensate per accompagnare le persone nei percorsi espositivi. Al Festival della scienza in programma a Genova a fine mese, infatti, Pepper e la piramide olografica saranno non tra gli stand ma al museo, per raccontare le opere di Palazzo Bianco.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...