L’Uragano Maria risale l’oceano Atlantico verso USA e Canada, a fine mese potrebbe arrivare in Europa! Ecco le MAPPE

L'uragano Maria dopo aver devastato i Caraibi si muove verso le coste atlantiche di USA e Canada, dove provocherà piogge torrenziali e venti impetuosi la prossima settimana. A fine mese potrebbe raggiungere l'Europa, e a inizio Ottobre addirittura l'Italia!

Uragano Maria – I Caraibi sono ancora in ginocchio per le ferite devastanti lasciate dall’uragano Maria, che secondo l’ultimo bilancio ha provocato almeno 33 morti sulle isole caraibiche. Nel dettaglio, a Dominica si sono registrati 15 morti, 12 a Porto Rico, 3 ad Haiti, 2 a Guadalupa e una nella Repubblica Dominicana. Intanto “Maria” continua la sua avanzata verso le Bahamas, risalendo verso Nord nell’oceano Atlantico. E’ ancora violentissima, di 3ª categoria sulla scala Saffir-Simpson, e nei prossimi giorni in modo lento e graduale perderà potenza risalendo verso le coste statunitensi e canadesi, dove nei primi giorni della prossima settimana provocherà venti impetuosi e piogge torrenziali.

Secondo alcune proiezioni, la tempesta potrebbe arrivare in Europa a fine mese. Eloquenti le mappe nella gallery a corredo dell’articolo: alcuni modelli evidenziano proprio la possibilità che la tempesta raggiunga le isole Britanniche nei primi giorni del prossimo mese. Le mappe di GFS confermano quest’eventualità, con piogge torrenziale e venti impetuosi proprio a fine Settembre, tra Giovedì 28 e Sabato 30 tra Irlanda, Scozia, Galles, Inghilterra e Francia, in estensione anche su Germania e nell’area Alpina, fino all’Italia, tra 1 e 2 Ottobre.

L’Uragano Maria potrebbe seguire in una prima fase la traiettoria dell’ormai ex Uragano “Jose”, che sta interessando da giorni proprio l’east coast americana, ma poi non è riuscito a dirigersi verso l’Europa. A differenza di ciò che potrebbe invece riuscire a Maria, ben più violento sin dall’area caraibica.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...