Maltempo, massima attenzione in Sardegna: è allerta rossa, ponti crollati e allagamenti, è una situazione esplosiva [FOTO]

Situazione esplosiva in Sardegna e massima attenzione in Liguria, dove si prevedono temporali e allerta rossa

Situazione esplosiva in Sardegna e massima attenzione in Liguria, dove si prevedono temporali e allerta rossa in conseguenza alla forte perturbazione atlantica che ha già causato morti e feriti a Maiorca, nelle Baleari. La Sardegna meridionale è devastata dalle forti piogge che hanno causato allagamenti, crolli, strade interrotte, case evacuate e disagi nei voli e in tutti i collegamenti. Anche nell’Isola permane l’allerta rossa, la già pericolosa fino a domani: a Cagliari e provincia domani saranno chiuse scuole, uffici e parchi.

Ora la forte perturbazione sta raggiungendo il nord-ovest della penisola, in particolare la Liguria e il Piemonte, dove dalla serata sono previsti nubifragi che potrebbero raggiungere i 300 litri d’acqua per metro quadrato in 12 ore.

La Sardegna ha rivissuto l’incubo delle alluvioni: prima dell’alba è scattata l’emergenza nel sud per i violenti acquazzoni che hanno fatto esondare diversi fiumi. In particolare nella zona di Capoterra, a una ventina di chilometri da Cagliari, dove il 22 ottobre del 2008 c’era già stata un’alluvione che aveva provocato quattro vittime.

Nonostante il lavoro di messa in sicurezza, il centro abitato è rimasto isolato per l’esondazione del rio Santa Lucia con le squadre delle Protezione civile che hanno aiutato la gente a mettersi al sicuro, a volte recuperandole dai tetti. In meno di 24 ore sul paese sono caduti 250 millimetri di acqua, la metà di quella normalmente registrata in un anno, fortunatamente senza causare feriti. Molte le strade interrotte a causa del Maltempo: lungo la statale 195 Sulcitana che collega Cagliari a Capoterra è crollato il ponte sul rio Santa Lucia, tagliando in due la statale.

Qualche ora prima un tratto della stessa strada aveva ceduto vicino al pontile della Rumianca provocando una voragine che ha causato la chiusura del tratto all’altezza del ponte della Scafa. Disagi anche nei vicini comuni di Uta e Castiadas: scuole chiuse, ponti sbarrati, strade interrotte e diverse persone portate al sicuro dalle forze dell’ordine. Chiusa la strada provinciale Uta-Capoterra. Il conducente di un’auto che era rimasta bloccata nell’acqua e’ stato liberato dai sommozzatori dei vigili del fuoco.

Dall’alba sull’aeroporto di Cagliari-Elmas si e’ abbattuta una tempesta di fulmini che ha costretto l’Enac a sospendere le operazioni di rifornimento di carburante per gli aerei pronti al decollo, bloccando lo scalo per tutta la mattinata. L’allerta meteo rossa a Cagliari restera’ in vigore fino alla mezzanotte di giovedi’ e ha portato alla chiusura a Cagliari di scuole, universita’ e uffici, compresi musei, biblioteche, cimiteri e impianti sportivi, anche nei comuni della citta’ metropolitana. Critica la situazione anche nel Sarrabus-Gerrei, dove stanno arrivando pompieri da altre province.

Nell’Ogliastra la statale 125 è stata interrotta in più punti, tra Burcei e San Priamo e nella zona di Tertenia, a causa degli allagamenti. Ora la preoccupazione si estende al nord-ovest della penisola, come spiega il pesantissimo avviso di allerta meteo della Protezione Civile.