Maltempo Europa, in Austria e Germania carri armati contro la neve e non è ancora finita qui [FOTO]

In alcune parti di Austria e Germania sono stati impiegati dei carri armati per soccorrere le persone, dopo la devastante tempesta di neve di questa settimana: gli ultimi aggiornamenti

Nella Germania del sud, i servizi di emergenza stanno approfittando della breve tregua dal maltempo per cercare di ripulire le strade e i tetti delle abitazioni dalle enormi quantità di neve cadute in questi giorni. Parti dell’Europa, infatti, sono state letteralmente paralizzate dalle pesanti nevicate, che hanno isolato numerose comunità montane, alterato la circolazione e innescato fatali valanghe. In tutto, sono almeno 21 i morti a causa di questa intensa ondata di gelo e neve sul continente negli ultimi 10 giorni. In Baviera, circa 5.000 persone sono state coinvolte nelle operazioni di emergenza, ma a partire da stasera, 12 gennaio, sulle Alpi settentrionali si scatenerà un’altra devastante tempesta di neve, che colpirà le zone in cui si sono già accumulati 2-3 metri di neve, per creare una situazione davvero pericolosa e ancora potenzialmente letale.

In alcune parti di Austria e Germania sono stati impiegati dei carri armati per soccorrere le persone, dopo la devastante tempesta di neve di questa settimana. A Wolfratshausen, Germania, gli uomini del soccorso alpino e della polizia sono stati impiegati per ripulire i tetti delle case, mentre sono state attivate le unità di emergenza per prepararsi alla nuova violenta ondata di maltempo. In gran parte del sud della Germania è stato dichiarato lo stato di emergenza con l’esercito arrivato in soccorso alle persone rimaste intrappolate. L’esercito è intervenuto anche in Albania, Montenegro e Serbia. “Simili quantità di neve oltre gli 800 metri di altitudini si verificano solo una volta ogni 30-100 anni”, ha dichiarato Alexander Radlherr, meteorologo austriaco. La neve si è accumulata fino a 3 metri in alcune parti del Paese, dove si è registrato un alto numero di vittime a causa delle valanghe. Gran parte delle strade nello stato austriaco è stata riaperta.

Da domani, domenica 13 gennaio, alla mattina di martedì 15 nella zona del Vorarlberg sul Tirolo Settentrionale e da Salisburgo fino alla regione del Dachstein e Hochkar sono attesi tra i 20 e i 100cm di neve fresca. Le quantità maggiori sono attese soprattutto nell’ovest dell’Austria, in particolare dal Vorarlberg sull’Außerfern fino all’area del Karwendel, secondo l’Istituto centrale di meteorologia e geodinamica (ZAMG). A basse altitudini, la neve potrebbe trasformarsi in pioggia, anche di forte intensità. Il limite per la neve nei prossimi giorni fluttuerà tra le basse altitudini e circa 1000 metri sul livello del mare. “Questo può causare ulteriori problemi, soprattutto nella notte tra domani e dopodomani“, dice Claudia Riedl (ZAMG). Queste condizioni determineranno anche la possibilità di alluvioni localizzate.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...