Maltempo Francia, il Burian porta ancora neve al sud e temperature glaciali al nord: ieri la giornata più fredda con picchi di -30°C [GALLERY]

Le temperature saranno glaciali anche oggi, soprattutto al nord con delle minime che vanno da -6°C a -12°C, e da 0°C a -6°C al sud. Annunciata la quarta vittima

In Francia l’ondata di freddo, che ha raggiunto l’apice ieri, persiste anche nella giornata di oggi, mercoledì 28 febbraio, con la presenza di neve e ghiaccio nel sud del Paese, dove 13 dipartimenti sono stati messi in allerta. Météo France descrive il fenomeno in corso come un “evento di neve e pioggia congelantesi abbastanza notevole da provocare delle difficoltà di circolazione e da disturbare alcune attività economiche”. Il freddo ha provocato la quarta vittima in Francia: una novantenne, con ogni probabilità morta di freddo, è stata ritrovata ieri a Belley (Ain) davanti al portone della casa di riposo in cui risiedeva.

Le temperature saranno ancora glaciali, soprattutto al nord con delle minime che vanno da -6°C a -12°C, e da 0°C a -6°C al sud, dove la situazione cambierà con l’arrivo di una perturbazione dalla Spagna e un evento nevoso marcato nel sud-est. 13 dipartimenti sono sotto allerta arancione per neve e ghiaccio: Alpi dell’Alta Provenza, Alte Alpi, Ardèche, Aveyron, Alta Garonna, Hérault, Landes, Lozère, Pirenei Atlantici, Tarn, Varo e Alpi Marittime.

Il Paese Basco da stamattina è coperto di neve, caduta fino a 7 cm sulla costa e fino a 15 cm all’interno. I pochi centimetri hanno fortemente disturbato il traffico e provocato numerosi incidenti. Le autostrade e le strade principali sono intasate, l’aeroporto è chiuso e i treni sono in ritardo. Sono in corso le operazioni per rimuovere la neve.

Ieri è stata la giornata più fredda di questo inverno in Francia, con -27°C in Savoia e -30°C in Alta Savoia. Nella Loira e nell’Alta Loira ci sono stati -18°C. Anche la notte scorsa si è guadagnata il titolo di notte più fredda dell’inverno, con delle temperature minime che hanno raggiunto i -14°C.

Météo France prevede un aumento delle temperature al sud a fine settimana che dovrebbe diffondersi progressivamente sul resto del Paese, per portare poi un weekend primaverile. Dopo un mese di gennaio storicamente mite e un inizio di febbraio nevoso, questo periodo di freddo è notevole soprattutto per il fatto di essere avvenuto alla fine di febbraio. La Francia non viveva una simile ondata di freddo in questo periodo dell’anno dal 2005.