Maltempo, la Francia di nuovo sotto la neve da sud a nord: grandi disagi sulle strade [GALLERY]

La neve è arrivata sul nord della Francia dopo aver disturbato i trasporti e bloccato numerosi automobilisti sulle strade del sud

Un manto di neve ha coperto gran parte della Francia oggi, 1 marzo. In totale, 56 dipartimenti erano in allerta arancione per neve e ghiaccio. La neve è arrivata sul nord della Francia dopo aver disturbato i trasporti e bloccato numerosi automobilisti sulle strade del sud, con un’allerta rossa emanata nell’Hérault. Dal centro-ovest al sud dell’Hauts-de-France, al Grand Est e alle Alpi, la neve sarà seguita da episodi di pioggia congelantesi, secondo Météo France: un fenomeno più pericoloso della neve.

Nell’Ile-de-France, che si è risvegliata sotto la neve, la polizia ha attivato il piano neve-ghiaccio e “sconsiglia vivamente gli spostamenti in auto”. Nonostante la neve, i trasporti nell’Ile-de-France sono stati poco disturbati stamattina, con l’eccezione dei bus nei dipartimenti di Val-de-Marne e dell’Alta Senna. La metropolitana, il RER e il tram funzionano normalmente.

Per contro, nel dipartimento dell’Hérault, nel sud della Francia, circa 1.000 persone sono state ospitate in 25 centri aperti per la loro accoglienza. A Montpellier, sono caduti 20 cm di neve sulla città e 30 cm a nord dell’area metropolitana. I tram hanno circolato con difficoltà e i voli sono stati interrotti, come a Biarritz nel dipartimento dei Pireni Atlantici. A causa dell’allerta rossa, gli edifici che ricevono pubblico saranno chiusi nella giornata di oggi a Montpellier.

A Gard, dipartimento dell’Occitania, le ultime auto rimaste bloccate sull’A9 a causa della neve sono riuscite finalmente a lasciare l’autostrada. Il vento dall’est soffiava nella serata di ieri con raffiche comprese tra 100 e 120 km/h sul litorale del Varo e sull’est del dipartimento delle Bocche del Rodano. Nella regione di Tolosa il vento ha raggiunto i 125 km/h. Nel sud-est del Paese sono caduti 5-10 cm di neve in riva al mare. Un sottile strato di neve è caduto anche sulla Duna di Pilat, la duna più alta d’Europa (110 metri).

Secondo Météo France, la notte tra martedì e mercoledì è stata la più fredda dell’inverno, con le temperature minime di -10°C a Lione e -12°C a Metz. Météo France prevede un aumento incredibile delle temperature sul sud-ovest da domani, con +17°C previsti a Tarbes e Biarritz!