Maltempo, piogge torrenziali e troppo caldo al Nord: Torino col fiato sospeso per la piena del fiume Po, “scappate dai piani bassi”. Tornado in Liguria, allarme per i laghi [FOTO LIVE]

Maltempo, allarme a Torino per la piena del Po: esonderà in più punti, il Comune invita i cittadini ad abbandonare i piani bassi nelle zone vicine al fiume

Maltempo – Piove a dirotto al Nord/Ovest e in modo particolare in Piemonte, dove soltanto da ieri sono caduti ben 245mm di pioggia a Piano Audi, 213mm sul Monte Camparient, 199mm a Sambughetto di Valstrona, 192mm a Sparone, 183mm a Coazze, 180mm al Lago di Larecchio, 177mm a Varisella, 162mm a Cicogna di Cossogno, 159mm ad Oropa, 154mm all’Alpe Pinalba, 142mm ad Ala di Stura. Sono nuove piogge torrenziali che arrivano dopo i nubifragi della scorsa settimana, è il “Monsone Italiano” di cui abbiamo ampiamente parlato su MeteoWeb che continua anche questa settimana.

Fa molto caldo, la quota neve è elevatissima, sta piovendo addirittura ai 2.300 metri del Lago Agnel al confine con la Francia dove la temperatura è di +1,5°C. Piove con +0,9°C anche ai 2.360 metri del Lago dietro La Torre: per trovare un po’ di neve dobbiamo salire ai 2.660 metri del Rifugio Gastaldi, dove comunque la temperatura è di -0,1°C. Uno zero termico così alto a Novembre è rarissimo, dopotutto anche in pianura il clima è molto caldo nonostante la pioggia con ben +16°C ad Asti e Alessandria, +15°C a Novara e Vercelli, +14°C a Torino, +13°C a Verbania, Cuneo e Biella.

Proprio a causa di questo caldo, enormi quantità di acqua si riversano a valle e c’è preoccupazione per la piena del fiume Po che transiterà a Torino intorno alle 14:00.- I Murazzi sono sommersi dall’acqua sin dalla scorsa notte, e a Torino è allagato anche il Borgo Medieva.  Gli accessi al fiume sono interdetti e sorvegliati dalla polizia municipale e dalla protezione civile. L’acqua minaccia anche i circoli canottieri Esperia e Amici del Fiume, in corso Moncalieri. Già a llagato, in viale Virgilio al parco del Valentino, il circolo Armida.

Il dirigente della protezione civile del Comune di Torino Gianmatteo Cicotero ha effettuato un sopralluogo ai Murazzi e ha detto di aspettarsi “una piena ordinaria, non straordinaria. Abbiamo già chiuso entrambe le sponde del fiume Po, da corso Regina Margherita sino a Moncalieri, così da tutelare la pubblica sicurezza. Piove molto e il livello del fiume è destinato a salire. Molta attenzione per la zona del Fioccardo, in corso Moncalieri, dove c’è un alto rischio di esondazione. Potrebbe essere il caso di evacuare alcune case, al momento però il nostro consiglio è di mettere al riparo macchine e beni custoditi nei piani interrati“.

Il Po spaventa anche Moncalieri, dove il Comune ha attivato il Centro Operativo Comunale per gestire e monitorare la situazione. Il sindaco Paolo Montagna ha detto di “monitorare monitorando da giorni la situazione del Maltempo, in costante contatto con Aipo e Protezione Civile della Regione Piemonte“. Il Po ha superato il livello di guardia (5,34 metri alle ore 10.15) ma e’ ancora distante dal livello di pericolo (6,40 metri). “La Protezione Civile presidia Lungo Po Abellonio, il cui accesso al parco e’ stato interdetto, e gli altri luoghi sensibili del territorio“, prosegue il sindaco Montagna. Non ci sono, al momento, limitazioni alla viabilità e ponti e sottopassi sono percorribili. “In ogni caso, siamo sul campo per verificare tutte le situazioni“, conclude il Sindaco, che invita i cittadini a “evitare la presenza su sponde dei fiumi, aree limitrofe e i piani interrati delle zone adiacenti ai corsi d’acqua“.

Intanto l’Arpa Piemonte ha lanciato una nuova allerta arancione avvertendo di possibili “locali allagamenti dovuti all’innalzamento dei corsi d’acqua e l’attivazione di frane a causa delle nuove precipitazioni“. L’allerta arancione è estesa anche alle zone lungo l’asta del fiume Po e del Sesia.

Crescono anche i livelli dei laghi, particolarmente quelli del lago Maggiore e del lago d’Orta, ai limiti dell’esondazione. A rischio allagamento ad Omegna l’area dei giardini pubblici e il parcheggio antistante l’ospedale ‘Madonna del popolo’. L’amministrazione comunale, che sta monitorando la situazione, potrebbe decidere di aprire la sala della protezione civile.

A causa di una frana, la strada statale 34 ”del Lago Maggiore” è temporaneamente chiusa al traffico in corrispondenza del km 29,900, nel territorio comunale di Cannobio, nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola. Il percorso alternativo è costituito dalla provinciale 75. Sul posto sono presenti le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità e per ripristinare la circolazione nel più breve tempo possibile.

E in mattinata un tornado ha colpito la costa di Finale Ligure: il maltempo sta colpendo tutta la Riviera di Ponente dove stamattina sono caduti 88mm di pioggia a Urbe San Pietro, 71mm a Fabbriche, 56mm a Tiglieto Villa Margherita, 53mm a Masone, 52mm a Bardineto, 48mm ad Arenzano, 42mm ad Albissola Marina, 41mm a Varazze. Anche in Liguria fa molto caldo, con +20°C a La Spezia, Chiavari e Lavagna, +19°C a Rapallo e Albenga, +18°C a Genova, Imperia e Savona.
Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...