Maltempo Sardegna, alluvione a Capoterra: “Abbiamo avuto paura”, aziende agricole isolate [FOTO]

"Ha piovuto tantissimo già dalla notte, proprio per questa ragione da subito abbiamo messo in campo tutti gli uomini disponibili e ho ordinato la chiusura delle scuole. Di sicuro è stata una giornata difficile, abbiamo avuto paura"

“Ha piovuto tantissimo già dalla notte, proprio per questa ragione da subito abbiamo messo in campo tutti gli uomini disponibili e ho ordinato la chiusura delle scuole. Di sicuro è stata una giornata difficile, abbiamo avuto paura”. Lo ha detto all’ANSA Francesco Dessì, il sindaco di Capoterra, comune maggiormente colpito dalla violenta ondata di Maltempo che si e’ abbattuta sulla parte sud orientale della Sardegna e che ha provocato il crollo di una parte di un ponte, una sopraelevazione su una laguna, sulla statale 195.

Quel tratto di strada è di competenza Anas – sottolinea il primo cittadino – e non ricade sul nostro territorio. Per me l’unica cosa che conta in questo momento è che non ci siano stati feriti, i danni si possono riparare. Per quanto riguarda l’abitato di Capoterra i canali di guardia hanno retto abbastanza bene l’urto dell’acqua. Nei prossimi giorni faremo la conta dei danni, intanto domani e’ ancora allerta rossa e l’attenzione sarà massima”.

Aziende agricole isolate a causa del Maltempo e delle esondazioni dei corsi d’acqua nel Cagliaritano. E’ l’allarme lanciato da Coldiretti Sardegna in concomitanza con l’ondata di piogge che sta mettendo in ginocchio il sud Sardegna. Le campagne – sostiene l’associazione – già provate dalle piogge ed umidità della primavera ed estate, sono nuovamente in sofferenza e chiamate agli straordinari. Le intense piogge odierne hanno, infatti allagato diversi campi creando non pochi problemi alle colture e alle viabilità e di conseguenza alla ordinaria attività. La situazione è in evoluzione.

“Stiamo monitorando e siamo in continuo contatto con i nostri soci – avverte il direttore di Coldiretti Sardegna Luca Saba -. Nelle prossime ore avremo un quadro più preciso e potremo fare una prima stima dei danni”. Una mazzata che arriva a circa due mesi dalle bombe d’acqua d’agosto. “Purtroppo siamo preda dei cambiamenti climatici che stanno stravolgendo le stagioni e si manifestano con eventi estremi – sostiene il presidente di Coldiretti Sardegna Battista -. Dopo la siccità straordinaria del 2017, quest’anno dobbiamo fare i conti con le bombe d’acqua continue e l’umidita’ che stanno danneggiando le colture e le infrastrutture delle aziende”.

“Abbiamo fatto il punto con i ministeri competenti, compreso il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per valutare tutte le operazioni necessarie per un ritorno alla normalità nel più breve tempo possibile”. Lo dichiarano i parlamentari della Lega Eugenio Zoffili (commissario Lega in Sardegna), Guido De Martini e Christian Solinas (segretario Psd’Az) in relazione al crollo del tratto stradale sulla statale 195 che collega Cagliari a Capoterra, a causa delle abbondanti piogge delle ultime ore nel sud Sardegna. “Abbiamo sentito il Prefetto di Cagliari, al quale abbiamo assicurato tutta la collaborazione del caso in sede parlamentare – spiegano – come Lega sosteniamo la richiesta dello stato di calamita’ naturale, ad ogni modo stiamo monitorando la situazione minuto per minuto sia con le istituzioni locali che con il governo”.