Matrimonio reale, le rinunce di Meghan Markle: ecco cosa non potrà più fare la moglie del principe Harry

A una settimana dal royal wedding tra il principe Harry d'Inghilterra e l'attrice americana Meghan Markle molte sono ancora le indiscrezioni sulla futura vita dei neosposi

A una settimana dal royal wedding tra il principe Harry d’Inghilterra e l’attrice americana Meghan Markle, che hanno pronunciato il loro sì nella St George’s Chapel di Windsor, molte sono ancora le foto della cerimonia e del post, così come i commenti e le curiosità che circolano.

Tra queste, molti si sono chiesti a cosa dovrà rinunciare la bella Meghan una volta sposata. L’esperto di bon ton Nicola Santini ha stilato 10 regole (più una) cui Meghan dovrà attenersi.

Un matrimonio simile 10 anni fa era impensabile. Nonostante si sia giocato nell’evidenziare tutto ciò che fa andare di traverso il tè alla Regina, invece non c’è nulla nell’organizzazione delle nozze reali che non sia passato con l’ok di Elisabetta”, dichiara all’Adnkronos Nicola Santini. E aggiunge: “Con questo matrimonio la Regina vuole dare un segnale evidente: la monarchia può essere moderna“. Lo fa attraverso Harry, che al contrario del fratello William, ha sempre avuto un atteggiamento più disinvolto.

Passiamo alle rinunce: “Innanzitutto, Meghan dovrà fare a meno dei suoi 3 milioni di follower su Instagram. Tutto il materiale da destinare alla pubblica visione dei social network farà parte di un account gestito direttamente dai social media manager di Palazzo”, dice Santini.

Tra le altre rinunce, Meghan “non potrà fare selfie. La Regina ‘non lo trova divertente’, espressione che utilizza quando c’è qualcosa che le fa storcere il naso. Non potrà nemmeno firmare autografi come è abituata, nessun membro della famiglia reale può mettere la firma al di fuori dei documenti di Buckingham Palace. Carlo, alla richiesta di un suddito, rispose: ‘They do not allow me’“. Meghan, poi, dovrà limitare l’entusiasmo. Pare che la Regina abbia fatto sapere alla ragazza di ‘darsi una calmata’ perché l’entusiasmo non è mai troppo elegante“, aggiunge l’esperto di bon ton.

La neo sposa “dovrà poi fare attenzione all’orlo della gonna, che non potrà andare troppo in alto rispetto al ginocchio. Sempre secondo il galateo reale- continua Santini – Meghan non dovrebbe accavallare le gambe ma imparare a tenere le ginocchia vicine formando una specie di diagonale con le gambe e ricordando che le punte dei tacchi devono sempre toccare il pavimento onde evitare scatti compromettenti”.

“In caso di passaggio o permanenza notturna a Buckingham Palace – prosegue l’esperto – dovrà sempre attendere che la Regina vada a dormire prima di chiunque altro prima di poter andare a letto. Dovrà inoltre dimenticarsi la libertà di uscire da sola a fare una passeggiata senza comunicare il proprio programma al personale che le verrà assegnato. Pur essendo Harry un uomo molto libero e abituato a muoversi tranquillamente, una volta che la moglie sarà ufficialmente membro della famiglia reale cambierà la musica per entrambi”.

Il protocollo del tè con la Regina è rigidissimo – evidenzia l’esperto – quindi i responsabili dell’etichetta reale sono già al lavoro per insegnarle a pronunciare correttamente e con il giusto accento la parola ‘scone’. Infine, seppur non proibito direttamente dalla legge, ai membri della famiglia reale è sconsigliato pronunciarsi sulle tematiche politiche“.

Alla lista si aggiunge anche un’altra rinuncia: Meghan non potrà avere le unghie laccate. “Secondo le regole di Corte nessun membro della famiglia reale può sfoggiare smalti accesi”, sottolinea Santini. Come sarà il rapporto con Kate? “Nessuna competizione – assicura Santini – sono come il diavolo e l’acqua santa. Meghan arriverà dove non è arrivata la duchessa di Cambridge; probabilmente per certi aspetti la vedremo cambiare, poi starà a lei mantenere fedeltà a se stessa, quindi non trasformarsi ma evolversi”.