Meteo Italia, 1° Novembre con l’Anticiclone: cielo sereno e temperature miti, la grande anomalia continua…

Meteo Italia, Novembre inizia con una mite giornata dal clima primaverile: temperature fino a +21°C in pianura Padana e con picchi di +24°C in Sardegna, dove Sabato ci attendiamo oltre +30°C

Meteo Italia – Il mese di Novembre inizia come se fossimo in piena primavera: splende il sole su quasi tutt’Italia, soltanto in Calabria e Sicilia persiste una residua nuvolosità che dopotutto non provoca precipitazioni significative (se non qualche debole piovasco in poche aree isolate). Le temperature sono molto miti per il periodo, soprattutto in Sardegna e al Nord, in alcuni casi 7-8°C oltre le medie stagionali. Le massime giornaliere, infatti, hanno raggiunto i +24°C a Oristano e Alghero, +22°C a Palermo, Cagliari, Trapani e Sassari, +21°C a Catania, Grosseto, Mantova e Olbia, +20°C a Roma, Napoli, Genova, Firenze, Reggio Calabria, Salerno, Pisa, Frosinone, Latina e Guidonia, +19°C a Trieste, Perugia, Taranto e Savona, +18°C a Gorizia, Vercelli e Ferrara, +17°C a Milano, Torino, Bologna, Verona, Padova, Cuneo, Asti, Pescara, Bari, Lecce, Ancona, Modena, Vicenza e Novara, +16°C a Venezia, Udine e Sondrio. Una situazione che di autunnale ha molto poco. E nei prossimi giorni sarà ancora peggio: tornerà a splendere il sole anche al Sud, e le temperature aumenteranno ovunque fino a Sabato, e nelle Regioni Adriatiche e meridionali addirittura Domenica. Sulle isole maggiori sarà un weekend tipicamente estivo, con temperature a ridosso o in alcuni casi addirittura superiori ai +30°C e tanta gente a gremire le spiagge come in pieno luglio.

Intanto a corredo dell’articolo pubblichiamo le immagini dell’Italia vista dal satellite nella giornata odierna. Oltre al cielo completamente sgombero da nubi sul 95% del territorio nazionale, possiamo notare la totale assenza di neve sulle Alpi e sugli Appennini anche ad alta quota, e la colorazione desertica del suolo in molte località (impressionante al Nord/Ovest, Alpi comprese!) a causa della siccità degli ultimi mesi.