Meteo Web

Allerta Meteo USA: l’ondata di aria gelida si intensifica nel weekend [MAPPE e AGGIORNAMENTI]

La più rigida ondata di freddo di questa stagione stringerà in una morsa gli USA anche nel weekend. In parte della costa medio atlantica e nel New England, il freddo seguirà una potente bufera di neve con condizioni di “blizzard” giovedì e nella notte di giovedì. Le temperature oggi, mercoledì 3 gennaio, saranno meno rigide, rispetto agli ultimi giorni, intorno ai 12 gradi Celsius sotto la media. I meteorologi di AccuWeather dicono che dopo una breve moderazione a metà settimana, torneranno l’aria gelida e un freddo più aspro. La massa d’aria sarà inferiore di circa 5-10 gradi rispetto a quella che ha colpito il nord-est durante gli ultimi giorni di dicembre e all’inizio di gennaio.

Venerdì le temperature più alte saranno intorno ai -12°C per la prima volta in questa stagione da Indianapolis a Detroit, Cleveland e Pittsburgh. Le temperature a Syracuse e Buffalo, New York, lotteranno per arrivare sopra i -17°C durante il giorno in questa settimana e nel weekend. Le temperature più alte saranno intorno ai -12°C da Baltimora a New York City. Sabato, Boston sfiderà il record minimo di temperatura mai registrato finora, che era di -13°C nel 1896. Nelle notti di venerdì e/o sabato altri record minimi di temperatura saranno sfidati a Baltimora; Harrisburg, Pittsburgh e Philadelphia, in Pennsylvania; New York City, Buffalo e Syracuse, nello stato di New York; Boston; Hartford, nel Connecticut; Bangor e Portland, nel Maine.

Un vento gelido pungente renderà più difficile e pericoloso stare fuori, indipendentemente dalla durata del periodo. Venerdì le temperature percepite saranno intorno ai -34°C nelle Green e White Mountains e a nord dello stato di New York. Gli sciatori desiderosi di approfittare della neve fresca proveniente dalla tempesta di giovedì dovranno coprirsi accuratamente con molti strati di vestiti. Se non vestiti adeguatamente in queste condizioni, il rischio di geloni è alto, anche se si sta fuori meno di 15 minuti. Il vento potrebbe essere abbastanza forte da causare ritardi dei voli e persino sporadici blackout elettrici nella regione. La macchina dell’effetto lago verrà nuovamente potenziata da giovedì a venerdì, seppellendo sotto la neve le comunità che sono già state colpite da notevoli nevicate in questo inverno.

Dall’inizio della prossima settimana, una tempesta in avvicinamento causerà lo spostamento del freddo verso il Canada, permettendo alle temperature di tornare a livelli vicini alla norma per un breve periodo di tempo, con possibilità di neve e ghiaccio in alcune parti della regione. Un’altra ondata di freddo rigido è attesa entro la metà della prossima settimana.