MINI LIVING-Breathe: a Milano la prima casa al mondo che respira [GALLERY]

Ideata da Mini, in collaborazione con gli architetti newyorkesi So-IL, MINI LIVING-Breathe è la prima casa al mondo che respira. Ecco dove si trova ed il suo funzionamento

 

Inserita nel cortile tra due edifici, in via Tortona 32, a Milano, MINI LIVING -Breathe è la prima casa al mondo che respira. Ideata da Mini, insieme agli architetti newyorkesi SO-IL, l’installazione dispone di una cucina al piano terra, tre camere da letto al piano superiore e zona relax, un giardino pensile sul tetto con piante che purificano l’aria, un sistema di raccolta dell’acqua piovana, riutilizzando l’acqua pulita per scopi sanitari. MINI LIVING-Breathe è costituita da un telaio modulare in metallo, con un rivestimento esterno flessibile e trasparente.

MINILe singole stanze sono separate da pareti in tessuto traslucido, intercambiabile, che può essere sostituito per adattarsi ai diversi microclimi. La rivoluzionaria casa è un luogo dedicato alla socialità, all’incontro, al contatto con l’ambiente circostante, oltre che al riposo e al lavoro. Presentata in occasione della Milano Design Week 2017, offre un’interpretazione concettuale e lungimirante di un modo di vivere cosciente e consapevole delle risorse all’interno di uno spazio fisico contenuto, dimostrando come l’architettura possa rispondere in modo creativo alle sfide future, ad esempio quelle di spazi sempre più contenuti e risorse limitate nelle aree urbane.