Neve: la “scirubetta calabrese” impazza sulle tavole del Sud, ecco la sua storia e le foto dal web [GALLERY]

Storia ed Origini della Scirubetta Calabrese: il primo dolce del sud che continua a piacere dopo secoli

L’Italia del Mezzogiorno si ritrova ad essere copiosamente imbiancata da ieri, e dal web arrivano le prime foto che immortalano il più antico dolce della tradizione calabrese, che ha come ingrediente principale la neve.

Stiamo parlando della ben nota Scirubetta, tipico dessert calabro che ancora , dopo secoli, appaga il palato dei meridionali e riporta alla mente una vecchia tradizione che da anni continua a caratterizzare i focolai del sud.

Il nome scirubetta, deriva dal termine sharbat che in arabo significa bevanda; proprio da questa parola derivano anche i termini sciroppo e sorbetto. La bevanda dal Medio Oriente è approdata fino alle coste del sud, e proprio come se fosse un cordone ombelicale , continua a legare indissolubilmente il passato al presente, ogni volta che un fiocco di neve tocca la terra calabrese.

Tradizione vuole che i granuli di neve vengano raccolti su spazi incontaminati e siano bagnati da prodotti poveri, tipici della terra: vino cotto di fichi, caffè, limone, confetture di marmellata, liquore, miele, sono gli sciroppi più famosi, da servire in un bicchiere colmo di candida neve.