Nicaragua: protesta contro la costruzione del Grande Canale Interoceanico [FOTO]

Il Canale Interoceanico, che collegherà gli oceani Pacifico e Atlantico, vuole fare concorrenza a quello di Panama

Nella giornata di ieri i cittadini in Nicaragua hanno protestato contro la costruzione del Grande Canale Interoceanico.

Il Canale, che collegherà gli oceani Pacifico e Atlantico, vuole fare concorrenza a quello di Panama e dovrebbe essere lungo 278 chilometri, largo fra 230 e 520 metri, avendo 30 metri di profondità. Il che significa tre volte più grande del canale di Panama. L’opera, del costo di 50 milioni di dollari, richiederà 50mila operai e dovrebbe raddoppiare, secondo le previsioni ufficiali, la crescita economica nazionale. Il gruppo cinese Hknd e le autorità hanno inaugurato l’opera il 22 dicembre scorso, mentre il 31 maggio sono stati presentati gli studi sull’impatto ambientale. Da allora, le proteste non si placano.

Questo slideshow richiede JavaScript.