Misterioso evento luminoso nei cieli della California lascia i residenti perplessi: una lunga scia di luce illumina la notte [FOTO e VIDEO]

Una grande e luminosa scia di luce ha illuminato i cieli della California, lasciando i residenti esterrefatti: per molti teorici della cospirazione si tratta di alieni, ma vediamo cosa è successo

È un po’ troppo presto per Babbo Natale, quindi è altamente improbabile che la misteriosa luce osservata nei cieli della California fosse una slitta trainata da 8 renne. Dalla Bay Area al lago Tahoe, nel nord della California, i residenti hanno visto una strana luce illuminare il cielo della sera, come potete vedere dalle foto della galley a corredo dell’articolo e dai video in fondo. È stato qualcosa di unico e straordinario, tanto da spingere gli utenti dei social media a sostenere che fossero, neanche a dirlo, alieni. Altri hanno ipotizzato che dovesse avere qualcosa a che fare con due eventi astronomici pianificati per quella sera: il lancio del razzo Delta IV Heavy dalla Vandenberg Air Force Base (poi rimandato) nella contea di Santa Barbara e il viaggio di 3 astronauti che hanno abbandonato la Stazione Spaziale Internazionale, diretti verso il Kazakistan, più o meno nello stesso momento in cui è apparsa la misteriosa luce.

Molti teorici della cospirazione sugli UFO e probabilmente anche molti dei non addetti ai lavori non avevano idea di cosa significasse “nottilucente” prima di questo strano evento nei cieli californiani. La vera risposta al mistero è meno eclatante di quanto ipotizzato: si tratta di una meteora, ma non è finita qui.

Come spiegato da esperti di spazio e meteorologia, la meteora sembra aver dato origine ad una nube nottilucente. Un post del 2016 della NASA descriveva questo tipo di eventi come “ciuffi blu elettrico che nascono al confine dello spazio”. Possono essere osservati dalla superficie della Terra e dagli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale, spiega la NASA. Si formano a 75-85km dalla superficie terrestre, in una regione conosciuta come mesopausa (superficie di separazione tra mesosfera e termosfera). Questo piccolo intervallo di 10km fa parte di ciò che le rende così rare, anche se le meteore bruciano spesso in questa parte dell’atmosfera.

A queste altitudini, il vapore acqueo può congelare in nubi di cristalli di ghiaccio. Quando il sole è sotto l’orizzonte e il suolo è nell’oscurità, queste alte nubi possono ancora essere illuminate, acquisendo le loro eteree qualità nottilucenti”, si legge nel post della NASA. Solitamente, le nubi nottilucenti si formano sulle regioni polari (in questo caso la NASA le definisce nubi polari mesosferiche) ma possono verificarsi anche altrove. Le polveri meteoriche, per esempio, fanno da base sulla quale i cristalli di ghiaccio possono formarsi e illuminare il cielo notturno. Daniel Swain, climatologo della UCLA, ha dichiarato che la luce è apparsa come “una meteora insolitamente luminosa e grande, che ha lasciato una persistente scia luminosa conosciuta come nube nottilucente. Le meteore visibili non sono così rare, ma le scie nottilucenti sono abbastanza insolite!”.

Le nubi nottilucenti possono essere osservate anche dopo il lancio di un razzo. Nell’ottobre del 2011, le nubi delle prime luci del mattino che sono apparse blu e dalla forma dei cirri sono state il risultato del lancio del National Polar-orbiting Operational Environmental Satellite System da Vandenberg. Quindi, coloro che avevano avanzato la teoria che la misteriosa luce avesse qualcosa a che fare con il lancio del Delta IV Heavy hanno sbagliato, ma non di tanto. Alcuni automobilisti hanno catturato il video della meteora attraverso le loro telecamere: ecco le immagini.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...