Ondata di gelo negli USA, il lato divertente del vortice polare: capelli congelati in pettinature shock ed esperimenti più o meno riusciti [FOTO e VIDEO]

Il vortice polare ha portato temperature glaciali sul Midwest degli Stati Uniti che hanno dato vita ad eventi ed esperimenti a dir poco bizzarri

Il vortice polare ha portato temperature glaciali sul Midwest degli Stati Uniti che non solo hanno provocato la morte di decine di persone, ma hanno anche dato vita ad eventi a dir poco bizzarri. Per esempio, mentre gli orsi polari degli zoo del Midwest godevano a pieno del loro clima ideale, in Iowa il freddo estremo ha provocato l’istantaneo congelamento dei capelli di una ragazza, Taylor Scallon. Le foto contenute nella gallery in alto e il breve video che vi riproponiamo in fondo all’articolo mostrano la giovane sulla porta di casa con i capelli, che erano umidi in partenza, completamente congelati verso l’alto.

La ragazza sembrava incapace di smettere di ridere nell’osservare il nuovo look dei suoi capelli che sembravano essere stati fissati dalla lacca per capelli più potente conosciuta all’umanità. Quel giorno, invece, grazie alle temperature estreme, testimoniate anche dalla respirazione di Taylor, non è stata necessaria alcuna lacca. Anche quando è rientrata in casa, i capelli della giovane sono rimasti congelati. Quando Taylor ha postato il video con il messaggio “Fa davvero così freddo in Iowa?”, le immagini hanno ricevuto oltre 1,62 milioni di visualizzazioni, con decine di migliaia di commenti e reazioni.

Altri, invece, si sono divertiti a creare bolle di sapone per guardarle congelare in una sfera di ghiaccio sotto i loro occhi. Altri ancora hanno riempito le loro pistole ad acqua con acqua bollente per creare archi di vapore nei loro giardini completamente imbiancati dalla neve, come potrete osservare nei video in fondo. Moltissimi, infine, coloro che hanno tentato il popolare esperimento dell’acqua bollente lanciata in aria per osservare il liquido trasformarsi immediatamente in cristalli di ghiaccio. L’esperimento è particolarmente caro ai meteorologi, agli insegnanti di scienze e a tutti quei bambini che non potendo andare a scuola per le condizioni estreme hanno trovato un modo per passare il tempo. Tra tutti questi esperimenti, abbiamo deciso di riproporne uno in particolare che non è proprio riuscito al 100%.

Se eseguito correttamente, lanciando l’acqua bollente in aria si creerà una nube bianca a causa delle temperature estreme. Anche se sembra che l’acqua si sia trasformata istantaneamente in neve, in realtà è rapidamente evaporata. Poi è condensata velocemente per diventare goccioline d’acqua che si sono congelate allo stato solido. Tuttavia, avendo a che fare con dell’acqua bollente, l’esperimento può finire molto male. Ed è esattamente quanto successo a Chris Kieger che in un intelligente tentativo in pantaloncini e ciabatte ha lanciato l’acqua bollente in aria sopra la sua testa. Sfortunatamente per lui, nel suo pentolino era rimasta dell’acqua bollente che ha fatto accidentalmente cadere su una gamba. Il video mostra chiaramente come il sorriso sia velocemente sparito dal suo viso quando Chris ha tirato su la gamba con una smorfia di dolore, lanciando via il pentolino.

Il vortice polare ha anche dato origine a fenomeni inconsueti, come i criosismi di Chicago, particolari terremoti innescati dalle temperature estreme. Altri criosismi sono stati riportati dai residenti di Ohio e Pennsylvania, che hanno sentito forti boati provenire dal suolo. Ma le condizioni estreme hanno prodotto anche lo spettacolo dei sun dog o parelii, in cui sembrano apparire molteplici soli nel cielo. Si tratta in realtà della riflessione della luce solare attraverso i cristalli di ghiaccio presenti nell’atmosfera, ma il risultato è davvero mozzafiato. Sempre a Chicago, che ha fatto un po’ da “epicentro” del freddo estremo, le autorità sono state costrette a dare fuoco ai binari per evitare che l’acciaio congelasse ed assicurare così la circolazione dei treni.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...