Meteo Web

Parco di Migliarino: il paradiso toscano della biodiversità [GALLERY]

Istituito nel 1979 in Toscana, percorribile a piedi, a cavallo, in bici, oltre che in battello, il Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli; un luogo camaleontico fatto di dune sabbiose, grandi pinete verdeggianti, acquitrini, boschi rigogliosi e profumata Macchia Mediterranea. L’area protetta, costituita da un mosaico di ambienti differenti tra loro e incontaminati, si estende sulla faccia costiera delle province di Pisa e Lucca, comprendendo i comuni di Pisa, Viareggio, San Giuliano Terme, Vecchiano, Massarosa e livorno, è suddiviso in diverse zone: Macchia Lucchese, Lago di Massaciuccoli e area lacustre che lo circonda, ex Tenuta Presidenziale di San Rossore, le foreste di Tombolo, di Migliarino e della Macchia Lucchese, e gestisce l’Area Marina Protetta Secche della Meloria. Il modo migliore per conoscere il Parco è quello di usufruire di visite guidate, messe a disposizione dall’Ente Parco Regionale in modo da conoscere la storia del territorio, immersi in una natura incredibile, caratterizzata da una ricchissima flora e fauna.  A proposito di animali: mucco pisano, mucca limousine, gruccione (un uccello che nidifica scavando a terra) ma anche ricci, daini, cinghiali, falchi di palude, rospi smeraldini, prugoli, ghebbi, aironi rossi, giusto per citarne alcuni.Tra le specie floreali: ninfee, mirti, lentischi, oltre ai profumatissimi funghi porcini. La biodiversità è il punto di forza di questo straordinario Parco, tra le mete più interessanti per il turismo naturalistico in Toscana.