Previsioni Meteo, adesso questo “Burian” rischia di segnare l’inverno: ancora gelo e neve la prossima settimana!

Previsioni Meteo, dopo il "Burian" rimarrà un nocciolo gelido sui Balcani che continuerà a spingere masse d'aria fredde sull'Italia anche la prossima settimana con nuove nevicate fin sulle coste

Il gelido “Burian” proveniente dalla Siberia che sta provocando grandi nevicate al Centro/Sud e temperature polari in tutt’Italia rischia di segnare in modo molto pesante il prosieguo della stagione invernale: non sarà facile, infatti, uscire da quest’anomalia fredda neanche la prossima settimana. Un nocciolo gelido con i residui dell’irruzione proveniente dalla Russia, rimarrà isolato sui Balcani dove continuerà ad alimentare tempeste di neve anche verso l’Italia almeno nei primi giorni della prossima settimana, con freddi venti orientali e temperature molto basse, di gran lunga inferiori rispetto alle medie del periodo. Transitato il picco del “Burian”, tra Sabato 7 e Domenica 8 Gennaio, continuerà a fare freddo anche Lunedì 9, Martedì 10 e Mercoledì 11 Gennaio con nevicate fin sulle coste in molte località italiane. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli sono incerti sui dettagli di quest’evoluzione: un nuovo ciclone Mediterraneo, infatti, potrebbe attraversare da ovest verso est il Canale di Sicilia e il mar Jonio provocando nuove tormente nevose fin su coste e pianure al Sud, soprattutto in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia (ipotesi GFS), mentre non sono da escludere “complicazioni” Tirreniche con maltempo e freddo in risalita verso Nord (ipotesi ECMWF). In questo secondo caso potrebbe nevicare su gran parte della pianura Padana. Al momento non paventiamo altre ipotesi, e mancano pochi giorni: quindi o sarà l’una, o l’altra. In ogni caso, l’Italia continuerà ad avere freddo e neve a lungo. E attenzione alle temperature notturne: dopo tutta la neve che è caduta al suolo, non appena avremo delle notti stellate con schiarite e la possibilità del fenomeno dell’inversione termica atmosferica, l’effetto albedo farà ulteriormente crollare la colonnina di mercurio.

Il “grosso” – insomma – deve ancora venire. Intanto ecco le preziosissime pagine utili per monitorare la situazione in tempo reale, da tenere sempre aggiornate nelle prossime ore e nei prossimi giorni: