Previsioni Meteo: attenzione ai forti temporali di Pasqua e Pasquetta, poi arrivano gelo e neve!

Previsioni Meteo: caldo anomalo in tutt'Italia fino a Sabato 15 Aprile, poi cambia tutto. Forti temporali tra Sabato sera e Lunedì nelle Regioni Adriatiche, poi freddo invernale e neve a quote molto basse subito dopo Pasquetta

Previsioni Meteo – Continua il periodo di caldo anomalo che ormai da quasi tre mesi sta interessando l’Italia dopo il freddo record di Gennaio: escluse alcune brevi parentesi più fresche e instabili, tutta l’area Euro-Mediterranea sta vivendo un lungo periodo di caldo eccezionale, che ha stravolto numerosi record storici in gran parte d’Italia sia a Febbraio che a Marzo e adesso anche ad Aprile. Sono giorni caldissimi, con temperature tipiche dell’estate tra le Alpi e la pianura Padana. Oggi abbiamo +28°C a Merano, +27°C a Mantova, Bolzano, Fienza e Sondrio, +26°C a Cremona, Reggio Emilia e Piacenza, +25°C a Milano, Bologna, Brescia, Modena, Ferrara e Forlì. Questo caldo anomalo continuerà fino a Sabato 15 Aprile in tutt’Italia, anzi da domani le temperature saranno in grande aumento anche al Centro/Sud.

Ma attenzione: qualcosa sta cambiando. Una grande ondata di freddo, di cui abbiamo già parlato nei giorni scorsi, avanza sull’Europa settentrionale. Le temperature stanno crollando nei settori più settentrionali del Continente, da ovest (Islanda e isole Britanniche) ad est (penisola Scandinava e Paesi Baltici). In pieno giorno, infatti, oggi abbiamo valori tipicamente invernali: Oslo +2°C, Stoccolma +3°C, Helsinki e Reykjavik +4°C, Mosca +5°C, Minsk +7°C, Dublino e Copenaghen +10°C, Varsavia +11°C, Londra, Berlino, Vienna, Edimburgo e Kiev +12°C. E’ il vortice polare che avanza sull’Europa, e nei prossimi giorni spingerà masse d’aria via via sempre più fredde su tutto il continente.

In Italia, dicevamo, farà caldo fino a Sabato. Poi le prime infiltrazioni fresche da Nord/Est provocheranno forti temporali, nella serata di Sabato al Nord/Est, in estensione su Emilia Romagna e alto Adriatico nella notte di Pasqua. E il giorno di Pasqua, Domenica 16 Aprile, sarà instabile e perturbato su gran parte del Centro/Sud, con forti temporali e temperature in netto calo. Andrà meglio Lunedì 17, nel giorno di Pasquetta, ma avremo molte nubi, una sostenuta ventilazione settentrionale e qualche altro temporale pomeridiano al Centro/Sud.

Attenzione, però, a quello che succederà nei giorni immediatamente successivi. A partire da Martedì 18 Aprile, infatti, subito dopo Pasquetta, l’ondata di freddo potrebbe raggiungere l’Italia, colpendola in pieno. In base agli ultimi aggiornamenti dei principali centri di calcolo internazionali, arriverà un freddo intenso, tipicamente invernale, con nevicate fino a bassa quota lungo tutta la fascia Adriatica, localmente anche in collina (e sui Balcani fin in pianura). Quest’ondata di freddo, che potrebbe coinvolgere tutta l’Italia, durerà soltanto qualche giorno perchè si concluderà tra Giovedì 20 e Venerdì 21 Aprile, lasciando nuovo spazio all’anticiclone e a un ritorno del bel tempo in vista del successivo weekend e per il Ponte del 25 Aprile. Ma si tratterà di un intenso colpo di coda dell’inverno, assolutamente anomalo, tardivo e fuori stagione. Ovviamente ancora tutto da definire nei dettagli previsionali.