Previsioni Meteo Pasqua, che tempo farà dall’Equinozio di Primavera ad inizio Aprile: importante novità a lungo termine

Previsioni Meteo Pasqua, ecco tutti i dettagli sul tempo che farà dal giorno dell'Equinozio di Primavera ad inizio Aprile, c'è un'importante novità a medio e lungo termine

Previsioni Meteo – Mentre sull’Italia imperversa il maltempo e nei prossimi giorni avremo il “colpo di coda” dell’Inverno che tra Giovedì 22 e Venerdì 23 Marzo provocherà una vera e propria “bomba di neve” al Centro/Sud con accumuli abbondanti sull’Appennino tra Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, dai modelli matematici arrivano importanti indicazioni sull’evoluzione a medio e lungo termine, cioè a partire dall’Equinozio di Primavera scoccato qualche ora fa, fino alla Pasqua che quest’anno si festeggerà Domenica 1 Aprile, tra poco più di dieci giorni. Con un’importante novità.

Dopo il “colpo di coda” dell’Inverno in arrivo sull’Italia nei prossimi due-tre giorni, un’altra perturbazione colpirà l’Italia nel weekend portando forte maltempo soprattutto Domenica 25 Marzo sulle Regioni meridionali, stavolta con temperature più elevate e con nevicate soltanto ad alta quota. Sarà, molto probabilmente, l’ultima fase perturbata di un lungo periodo di forte maltempo sull’Italia. Già la prossima settimana, l’ultima del mese di Marzo, la situazione si stabilizzerà con il ritorno dell’Anticiclone e un lento e graduale aumento delle temperature (vedi mappe del modello europeo ECMWF a corredo dell’articolo).

Questo ritorno alla stabilità e al bel tempo sarà accompagnato, infatti, anche da un sensibile rialzo termico che diventerà importante a partire da Mercoledì 28 Marzo, con una tendenza all’ulteriore aumento proprio nel weekend di Pasqua. E’ verosimile immaginare temperature superiori ai +25°C soprattutto al Centro/Sud tra Venerdì 30 e Sabato 31 Marzo, gli ultimi due giorni del mese. Ma attenzione: proprio nei primi due giorni di Aprile, che saranno la Domenica di Pasqua e il Lunedì di Pasquetta, una nuova perturbazione atlantica potrebbe investire l’Italia provocando forti piogge al Nord e nelle Regioni centrali tirreniche, mentre al Sud potrebbe attivare un forte scirocco con un’ulteriore impennata delle temperature.

I grafici con la tendenza di tre città (Trieste, Roma e Palermo) che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo, evidenziano come la tendenza per la prima parte del mese di Aprile possa rivelarsi a tinte alterne sul nostro Paese: forti piogge e fresco al Nord con temperature in linea con la media o di poco inferiori; piogge anche nelle Regioni centrali tirreniche con temperature in linea con le medie o di poco superiori; poche piogge e caldo anomalo con temperature di molto superiori alla norma nelle Regioni del Sud. Uno scenario tipicamente primaverile, con forti piogge proprio su quelle aree del Paese che hanno nella primavera la stagione più piovosa dell’anno (il Nord e la fascia tirrenica centro/settentrionale) e bel tempo più duraturo al Sud con temperature più elevate, ma alternate a qualche transito perturbato e piovoso. E così dovrebbe iniziare il mese di Aprile: la perturbazione atlantica in arrivo a Pasqua potrebbe quindi segnare l’ennesima svolta stagionale.

Riepilogando, in estrema sintesi: freddo e maltempo tra 21 e 23 Marzo, soprattutto “bomba di neve” al Sud tra 22 e 23 Marzo (ovviamente non in pianura); ancora maltempo nel weekend al Sud e soprattutto Domenica ma con temperature più elevate e neve solo in montagna; bel tempo per il ritorno dell’Anticiclone sin dall’inizio della prossima settimana con temperature in graduale aumento da Lunedì 26 fino a Venerdì 30; nuovo peggioramento atlantico a Pasqua e Pasquetta, 1 e 2 Aprile; un lungo periodo di maltempo al Centro/Nord e caldo scirocco al Sud nella prima decade di Aprile.