Previsioni Meteo, svolta fredda per l’Europa dal 22 Ottobre: in arrivo almeno due ondate di freddo artico [MAPPE]

Previsioni Meteo: a partire dalla prossima settimana fino agli ultimi giorni di ottobre sono attese condizioni più dinamiche e fredde sul nostro continente, ecco i dettagli

Previsioni Meteo – La persistente dorsale sulla metà settentrionale dell’Europa giungerà finalmente a termine nel corso del weekend e a partire dalla prossima settimana fino agli ultimi giorni di ottobre sono attese condizioni più dinamiche e fredde sul nostro continente. Almeno due ondate di freddo artico si spingeranno sull’Europa: la prima sulla metà orientale e la seconda più verso la parte occidentale del Vecchio Continente.

I primi segnali di un modello in cambiamento li vedremo già alla fine del weekend e all’inizio della prossima settimana, quando una forte dorsale si svilupperà sul Nord Atlantico e le depressioni verranno spinte sull’Europa orientale in direzione sud. Una bassa pressione si muoverà dalla Penisola Balcanica verso il Mediterraneo centrale e porterà condizioni più fredde sull’area tra lunedì 22 e martedì 23 ottobre.

Un cambiamento più significativo nel modello inizierà a metà della prossima settimana quando la dorsale sul Nord Atlantico si rafforzerà e stabilirà un modello con una profonda depressione sull’Europa orientale. Tra di loro, un forte flusso meridionale porterà una massa d’aria molto più fredda dalla regione artica verso l’Europa centrale, la Penisola Balcanica e il Mediterraneo sudorientale.

Quando questa prima ondata di freddo si dissiperà, una nuova avvezione fredda artica diventerà più probabile anche verso ovest, sulla metà occidentale dell’Europa, verso il prossimo fine settimana. Il movimento della dorsale nordatlantica verso l’Artico permetterà una profonda depressione e l’avvezione di una massa d’aria molto fredda verso l’Europa centrale e occidentale e anche sul Mediterraneo occidentale.

Sempre più probabile, dunque, la svolta fredda anticipata nei giorni scorsi. MeteoWeb continuerà a pubblicare aggiornamenti sull’evoluzione della situazione nei prossimi giorni.