Previsioni Meteo, nel weekend si fa sul serio: tra Sabato 20 e Domenica 21 irrompe il freddo polare, tanta neve al Centro/Sud

Previsioni Meteo, confermata l'ondata di freddo e maltempo del weekend: tra Sabato 20 e Domenica 21 il Vortice Polare piomba sull'Italia, tanta neve fino a bassa quota al Centro/Sud

Previsioni Meteo – Alla fine il freddo arriverà, nel weekend si farà sul serio. Tra i modelli, come sempre accade sul medio e lungo termine, l’europeo ECMWF ha avuto la meglio sull’americano GFS che si conferma estremamente meno affidabile nella tendenza oltre i 6-7 giorni rispetto al collega continentale. Le “titubanze anticicloniche” che avevano fatto disperare gli amanti dell’inverno, del freddo e della neve, materializzando lo spettro di un Gennaio dal sapore primaverile anche nella seconda parte del mese dopo l’impressionante anomalia calda con cui si sono caratterizzate le prime due settimane del 2018, sono state definitivamente smentite dagli ultimi aggiornamenti di tutti i centri di calcolo. E adesso non ci sono più dubbi: tra Sabato 20 e Domenica 21 il Vortice Polare piomberà direttamente sull’Italia.

Non solo: rispetto ai precedenti scenari prospettati la scorsa settimana, il freddo farà davvero sul serio: pur essendo aria d’estrazione polare marittima, arriverà un freddo particolarmente intenso anche ai bassi strati, al punto che Domenica (il giorno più freddo) l’isoterma di -5°C ad 850hPa (per l’occasione circa 1.450 metri di altitudine) abbraccerà non solo tutte le Regioni tirreniche, fino a Roma e Napoli, ma anche il Sud, tutta la Puglia (Salento compreso) e gran parte della Calabria (fino a Lamezia Terme). Persino in Sicilia, alla stessa quota, avremo isoterme di -3°C: farà molto freddo addirittura a Malta, in Tunisia e in Libia fin nel deserto del Sahara. Uno scenario insolito per l’aria polare marittima che solitamente è meno fredda ai bassi strati, invece stavolta sarà particolarmente rigida anche al suolo.

Ovviamente la caratteristica principale rimarrà il freddo in quota, con temperature di -36°C a 500hPa fin in Sicilia. Le precipitazioni, quindi, saranno abbondanti e intense. Tra Sabato sera e domenica mattina, nel momento “clou” dell’ondata di freddo e il maltempo, potremmo avere rovesci di simil-neve (gragnola, graupel e neve tonda) fin sulle coste di tutto il Sud, con abbondanti nevicate oltre i 300400 metri su tutto il Centro/Sud e oltre i 400500 metri in Sicilia. Sui rilievi gli accumuli saranno particolarmente abbondanti. Tra le Regioni più colpite dalle precipitazioni, certamente l’Abruzzo, la Campania, la Calabria tirrenica e la Sicilia settentrionale e centrale. Attenzione anche ai forti venti di maestrale che soffieranno impetuosi provocando furiose mareggiate.

Parliamo soprattutto del Sud perchè al Nord il freddo sarà prevalentemente secco, anche se nella prima fase dell’irruzione (durante la giornata di Sabato) potrebbe verificarsi qualche veloce rovescio di neve fin in pianura a macchia di leopardo specie al Nord/Est, ma senza accumuli significativi.

Nella gallery a corredo dell’articolo le mappe di GFS per Venerdì 19, Sabato 20 e Domenica 21. Nei prossimi giorni ulteriori aggiornamenti più dettagliati. L’inverno torna a ruggire dopo il freddo intenso di Dicembre, anche se avremo ancora caldo anomalo in settimana (fino a Venerdì 19 compreso) e ancora la prossima settimana potrebbe tornare un mite anticiclone. Ma intanto si prospetta un weekend davvero freddo e tempestoso, soprattutto al Centro/Sud. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: