Previsioni Meteo, Italia “ribaltata”: sole e caldo al Centro/Nord, freddo e forte vento al Sud

Previsioni Meteo, Italia "capovolta": freddo intenso al Sud mentre al Nord torna l'Anticiclone che riporta sole e temperature estive fino a +30°C non solo in pianura ma anche sui rilievi alpini. Mappe e dettagli

Previsioni Meteo – E’ arrivato l’Autunno sull’Italia, seppur in pesante ritardo: le temperature sono crollate in tutto il Paese con valori molto bassi stamattina al Nord/Est, addirittura +3°C a Zoppola nella pianura friulana, +4°C a Belluno, +5°C a Bolzano, +7°C a Udine, Treviso e Piacenza, e poi anche al Centro/Sud +7°C a L’Aquila e Campobasso, +9°C a Latina, +11°C a Frosinone, Ancona e Viterbo, +13°C a Foggia, Guidonia e Grosseto. La situazione, però, sta cambiando nuovamente: un poderoso Anticiclone sta risalendo l’Europa sud/occidentale e nelle prossime ore riporterà sole e caldo in gran parte del continente. Sarà un Anticiclone ormai tipicamente autunnale, con grandi escursioni termiche, qualche banco di nebbia, un bel po’ di foschia dal tramonto all’alba, temperature notturne comunque decisamente fresche. Ma di giorno farà caldo, molto caldo come se fossimo ancora in estate. In modo particolare domani, Giovedì 27 Settembre, avremo temperature di +30°C in pianura Padana, nel Lazio e in Toscana, e di oltre +25°C sui rilievi alpini ad alta quota (fino ai 1.500 metri di altitudine), proprio come d’estate. Lo zero termico salirà nuovamente oltre i 3.600 metri di altutidine, e i ghiacciai che in questo periodo dell’anno dovrebbero iniziare ad aumentare il loro volume con le prime abbondanti nevicate, continueranno invece a perdere massa per il costante scioglimento.

Contemporaneamente farà molto più freddo al Sud, in modo particolare in Puglia, Calabria e Sicilia con temperature massime che sempre domani faranno fatica a superare i +22/+23°C nelle zone costiere, con forti e persistenti venti nord/orientali. L’affondo freddo proveniente dai Balcani determinerà l’innesco di furiosi temporali nel mar Mediterraneo centro/orientale, tra la Grecia e la Libia, innescando così il violento ciclone Mediterraneo che nei due giorni successivi scatenerà fenomeni estremi sul mar Jonio, proprio tra l’Italia e la Grecia. Ma di questo parleremo meglio nei prossimi aggiornamenti. Intanto ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: