Previsioni Meteo, Italia spaccata in due: fresco e allerta per il forte maltempo al Nord, ancora 5 giorni di super caldo al Centro/Sud

Previsioni Meteo: temperature crollate al Nord, ma il grande caldo insisterà fino a Venerdì in tutto il Centro/Sud con temperature elevatissime, fino a oltre +40°C. Attenzione ai violenti nubifragi tra Alpi e Prealpi

Previsioni Meteo – E’ cambiato tutto al Nord Italia dopo il forte maltempo di ieri: le temperature sono crollate in alcuni casi di oltre venti gradi centigradi, a dispetto della sensazione di molti cittadini che sui social network continuano a lamentare il caldo un po’ per il calore “intrappolato” nelle abitazioni e un po’ per l’insofferenza dovuta a una così lunga e intensa ondata di calore. Ma stamattina alle ore 11:00 le temperature sono ovunque tra 10 e 20°C più basse rispetto ai giorni scorsi: abbiamo infatti appena +20°C a Belluno, Verbania e Domodossola, +21°C a Sondrio e Aosta, +22°C a Biella, +23°C a Trento, Rovereto e Merano, +25°C a Milano, Trieste, Rimini, Cesena, Monza e Alessandria, +26°C a Torino, Bologna, Venezia, Parma, Padova, Udine e Piacenza, +27°C a Verona, Novara, Modena, Mantova, Vicenza e Pordenone. E le minime della notte sono state ovunque gradevolissime, addirittura di +13°C a Sondrio, +14°C ad Aosta e Belluno, +16°C a Rovereto, +17°C a Trento, +18°C a Biella, Ferrara e Bergamo. A Trieste il vento di bora ha superato gli 80km/h.

Il maltempo che nel weekend ha provocato almeno 7 vittime e decine di feriti nelle varie Regioni del Nord, proseguirà ancora nei prossimi giorni. E’ grande la preoccupazione per i violenti temporali che domani, Martedì 8 Agosto, in serata, colpiranno Valle d’Aosta, alto Piemonte e Lombardia nord/occidentale con piogge torrenziali (oltre 150mm in poche ore) e inevitabili conseguenze molto pesanti sul territorio con frane, smottamenti e inondazioni.

Paghiamo il “conto”, carissimo, del caldo senza precedenti dei giorni scorsi. Tutte le stazioni meteorologiche storiche del nostro Paese hanno stravolto i loro record ultra-secolari: è il caso di Siena Orto Botanico, dove vengono regolarmente registrate le temperature dal lontanissimo 1839. Con una massima di +40,0°C registrata Sabato 5 Agosto, è stato registrato il valore più alto di sempre. Record storico anche ad Arezzo, con +42,1°C (archivio dati meteo dal 1876), a Bologna con +40,5°C (archivio dati meteo dal 1814) e a Urbino con +39,4°C (archivio dati meteo dal 1850). Sono le stazioni storiche più antiche d’Italia, posizionate nei centri abitati e dagli annali climatici ultra-secolari. Decine, invece, i record assoluti registrati dalle varie stazioni (più recenti, ma comunque molto significative) della rete Enav-Aeronautica Militare.

Ma torniamo a stamattina: temperature elevate, ma non eccessivamente come nei giorni scorsi, tra Liguria e Toscana dove abbiamo +31°C a Pisa, Siena ed Empoli, +30°C a Firenze e Arezzo, +29°C a Genova, Savona e La Spezia. Lieve flessione termica anche sulle Regioni del medio Adriatico, mentre continua a fare molto caldo nel Lazio, in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Le temperature qui continuano ad essere elevatissime. Alle 11:00 del mattino abbiamo infatti +39°C a Bovalino e Ramacca, +38°C a Catania, Modica, Comiso, Vittoria, Catenanuova, Ispica, Sellia e Soverato, +37°C a Taranto, Trapani, Agrigento, Noto, Gioiosa Jonica, Cerzeto, Samnuca di Sicilia, Menfi, Ribera, Francavilla di Sicilia, Misilmeri, Sant’Agata del Bianco e Bova, +36°C a Palermo, Siracusa, Caltanissetta, Licata, Sciacca, Augusta, Tarquinia, Lentini, Mazara del Vallo, Marsala, Santa Croce Camerina, Taurisano, Stignano, Staiti, Botricello, Linguaglossa, Rende e Platì, +35°C a Lecce, Corigliano Calabro, Castrovillari, Montalto Uffugo, Tuglie, Soleto, Veglie, Supersano, Castelvetrano, Castelbuono, Castellammare del Golfo e Corleone, +34°C a Ragusa, Cosenza e Roseto Capo Spulico, +33°C a Roma, Reggio Calabria, Matera, Latina, Guidonia e Capo d’Orlando.

Impressionanti i dati della costa jonica reggina. A Gioiosa Jonica abbiamo +37,2°C dopo una minima di +30,6°C: è la terza minima superiore ai +30°C negli ultimi quattro giorni.

Purtroppo al Centro/Sud il gran caldo durerà ancora per gran parte della settimana, almeno fino a Venerdì mattina. Soltanto Venerdì 11 Agosto, infatti, le temperature diminuiranno sensibilmente al meridione. Fino a quel giorno continueremo ad avere valori di +40°C e oltre in molte località dall’Appennino tosco/emiliano in giù. Al Nord, invece, il gran caldo non tornerà almeno nei prossimi dieci giorni, con temperature in linea rispetto alle medie del periodo ed episodi di maltempo anche violenti. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: