Previsioni Meteo, l’Inverno non mollerà la presa: in settimana altra neve fin in pianura al Nord e intensi nubifragi al Centro-Sud

Previsioni Meteo, l'Inverno non intende mollare la presa: in settimana attese nuove abbondanti nevicate fino a bassa quota al Nord, nuovi nubifragi imperverseranno al Centro-Sud

Il vortice ciclonico profondo 999hPa che nelle scorse ore si è formato sull’alto Tirreno, ha prodotto un deciso peggioramento del tempo su tutta la nostra Penisola, ad iniziare dai settori settentrionali dove la perturbazione ha richiamato anche un notevole afflusso freddo dalla porta della Bora che ha favorito delle nevicate fino in pianura tra Emilia Romagna, Veneto meridionale e Friuli Venezia Giulia. Al Centro-Sud invece il maltempo ha imperversato soprattutto sul versante tirrenico di Toscana, Lazio, Campania e Calabria tirrenica con venti di Libeccio impetuosi che hanno flagellato i settori centro-meridionali con raffiche fino ad 80-100km/h. In queste ore è affluita l’aria fredda su tutto il territorio, con la perturbazione che lentamente si è spostata verso i Balcani favorendo un temporaneo miglioramento delle condizioni meteorologiche. Ma si tratterà di una breve pausa in quanto da Lunedì 5 Febbraio ulteriori impulsi d’aria fredda ed instabile raggiungeranno il Mediterraneo alimentando condizioni di maltempo e neve a bassa quota specie al Nord Italia, dove appunto data la persistenza del freddo nei bassi strati non è escluso che possa nevicare fin verso i 200-300 metri tra Piemonte, entroterra ligure, Emilia e Lombardia. Tra Martedì 6 e Mercoledì 7 Febbraio il fronte instabile si metterà in marcia verso le regioni centrali e poi meridionali. Qui è atteso un lieve temporaneo rialzo termico, con la neve che cadrà solo in montagna lungo l’Appennino Centro-Meridionale, ma con nuovi nubifragi pronti ad abbattersi su buona parte dei settori tirrenici di Lazio, Campania e Calabria. Continuerà a nevicare fino a bassissima quota tra Piemonte, entroterra ligure, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto meridionale. L’inverno non mollerà affatto facilmente la presa e sembra che flussi d’aria fredda artica possano persistere sino alla fine della prima decade del mese. In Italia, specie al Centro-Sud il freddo sarà un po’ meno marcato, data però la persistenza di un serbatoio piuttosto gelido sull’est Europa, non è escluso che tra la seconda e terza decade di Febbraio l’Inverno possa affluire anche sulla restante parte della Penisola.