Previsioni Meteo Natale, la tendenza a medio e lungo termine: tra Anticiclone delle Azzorre e incursioni fredde foriere di maltempo e nevicate

Previsioni Meteo Natale: la tendenza a lungo termine mostra come a metà della settimana prossima avremo giorni di stabilità prima di un nuovo peggioramento previsto all'inizio delle festività natalizie

Previsioni Meteo Natale – In questi giorni abbiamo segnalato come sia arrivato, giustamente, l’inverno con le sue basse temperature che, specialmente nelle zone Alpine ed Appenniniche, hanno portato neve anche a basse quote. Questa situazione sembra protrarsi anche per i prossimi giorni con un nuovo vortice ciclonico che andrà a formarsi nelle prossime ore tra la Sardegna e la Sicilia e porterà piogge prima al Sud e successivamente anche al Centro Nord, ma che entro domenica dovrebbe andare ad estinguersi e spostarsi verso la Penisola Balcanica.

Analizzando i modelli possiamo iniziare a farci delle idee sulle tendenze per la prossima settimana e su cosa aspettarci nei giorni delle festività di Natale, aspettando ovviamente i dati giorno per giorno che ci garantiranno previsioni sempre migliori. Il freddo al Centro Nord rimarrà per tutta la prossima settimana, con delle tregue al Sud e nelle isole maggiori, dove le temperature potrebbero aumentare leggermente da lunedì 17 Dicembre. La buona notizia potrebbe essere che la tregua sembra arrivare per quasi tutta l’Italia da metà della settimana prossima, in cui, al momento, i modelli sembrano mostrare in tutto il paese, ad esclusione delle zone Alpine, un possibile passaggio di un promontorio dell’Anticiclone delle Azzorre che dovrebbe garantire bel tempo fino all’inizio del prossimo weekend.

Da venerdì 21 Dicembre, infatti, la tendenza potrebbe cambiare, presentando maggiore instabilità con arrivo di precipitazioni, le quali potrebbero pure peggiorare nei giorni di Festa, poiché freddo e piogge torneranno ad impossessarsi dell’intero Paese, a causa di un nuovo arrivo di una saccatura molto profonda che porterà instabilità in tutta Italia, comprese la Sicilia e la Sardegna, con ulteriori peggioramenti per i giorni successivi.

Insomma, al momento sembra che il rischio di passare il Natale sotto la pioggia sia possibile, con i modelli che mostrano l’arrivo di un’avvezione fredda capace di penetrare nel Mediterraneo colpendo l’intera nazione. È ovvio però che si parla di tendenze e che, per natura stessa dei modelli, i dati mostrati per un termine così distante non potrà mai essere preciso come il meteo a breve termine. Fondamentale, quindi, attendere ulteriori aggiornamenti per nuovi dettagli più approfonditi.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...