Previsioni Meteo: weekend di neve sulle Alpi centro-occidentali, rischio alluvioni sul settore meridionale [MAPPE]

Accumuli significativi sulle Alpi centrali, occidentali e nordoccidentali nei prossimi giorni, molta meno neve sulle Alpi meridionali e orientali: le previsioni

Il modello attivo sul Mediterraneo settentrionale e l’area alpina, che produrrà piogge torrenziali e importanti alluvioni, porterà anche un’intensa nevicata sulle elevazioni maggiori delle Alpi.  La neve cadrà prima sulle Alpi nordoccidentali oggi, sabato 27 ottobre, a causa dei venti da nord che produrranno l’effetto stau e neve a 1200-1600 metri di altitudine, mentre i venti di scirocco porteranno una massa d’aria molto più calda lungo il settore meridionale delle Alpi nell’Italia occidentale e nordoccidentale e il limite della neve rimarrà sopra i 2400 metri.

Questo modello rimarrà in essere anche nella giornata di domani, 28 ottobre, e per parte di lunedì 29, producendo significativi accumuli sulle Alpi centrali, occidentali e nordoccidentali, ma molta meno neve sulle Alpi meridionali e orientali. Questo modello è causato da due basse pressioni consecutive sul Mediterraneo nordoccidentale: la prima dovrebbe fermarsi sulle Baleari tra oggi e domani, seguita dal rapido sviluppo di un nuovo, profondo ciclone sul Mediterraneo occidentale tra domani sera e lunedì.

Da martedì 30 ottobre, invece, uno spesso strato di neve (localmente probabilmente ben oltre i 100 cm) è atteso sulle elevazioni maggiori delle Alpi centrali e occidentali. La neve scenderà più in basso nelle Alpi settentrionali, forse fino a 1200-1400 metri. L’avvezione di aria umida e calda nelle Alpi meridionali spingerà il limite della neve ancora più in alto, ben al di sopra dei 2000 metri. L’innalzamento del limite della neve si tradurrà anche in un aumento delle precipitazioni piovose: attesi quantitativi estremi, fino a 300-500mm, che produrranno alluvioni.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...