Previsioni Meteo – Ieri spiegavamo di una differenza molto importante tra la situazione del Portogallo e quella dell’Italia e dicevamo che il Portogallo era soggetto al lobo occidentale dell’anticiclone africano, quello più caldo con l’isoterma a 1500 metri di +25°C.

Stamane le mappe 850 hPa del modello europeo ECMWF mostrano una situazione che dovrebbe, a nostro avviso, determinare particolare attenzione.

Se osserviamo le mappe per la prossima settimana, possiamo notare che a seguito dello spostamento verso Est dell’asse dell’anticiclone africano, lo stesso interesserà l’Italia la prossima settimana proprio con la sua propaggine più calda, quella di colore fucsia corrispondente alla soglia più critica, quella dei +25°C. Ciò significherebbe che facilmente le nostre temperature saranno soggette ad impennarsi assai bruscamente, portandosi su soglie prossime anche ai +45°C.

La cosa appare preoccupante se si pensa un attimo a tutto quello che ne può derivare sia in termini di disagio che di rischio da incendi.

La situazione avrà un acuto mercoledì 28 giugno, in particolare al Centro-Sud perché tutta l’Italia meridionale sarà attraversata dalla parte più calda del lobo, o vertice, di sinistra del “Gobbo d’Algeri”.

Mappe ancor più spaventose per il 30 Giugno. La situazione si mette davvero molto molto male…