Previsioni Meteo, sull’Italia torna il freddo invernale: sembrerà strano, ma è tutta colpa… dell’anticiclone!

Previsioni Meteo: la risalita dell'anticiclone verso il Nord-Europa provoca la grande irruzione fredda che nelle prossime ore e nei prossimi giorni attanaglierà l'Italia

Previsioni Meteo – E’ tutto colpa dell’Alta Pressione se torna il Freddo dalle nostre parti.

Si, avete capito proprio bene, il calo delle temperature ormai prossimo e stimato anche in una decina di gradi è generato proprio dalla risalita verso Nord della cupola anticiclonica che dal Mediterraneo Orientale risale verso Nord, portando valori anche superiori ai 1020hPa sulla Russia. Ciò causa una discesa di aria fredda, di estrazione artica, proprio in direzione della fascia centrale del Mediterraneo, che investirà in pieno l’Italia proprio a partire da oggi pomeriggio.

Vale il concetto, già più volte espresso, del palloncino rigonfio d’aria. L’atmosfera, lo ricordiamo, è assimilabile ad una massa fluida che, se schiacciata da un lato, si distende dalla parte opposta. In questo caso  l’aria fredda, spinta dall’aria più calda che vorrebbe prenderne il suo posto, arriverà in Italia attraverso la Porta della Bora e, come avviene spesso in questi casi, sarà accompagnata da ventilazione di Tramontana assai intesa che acuirà la sensazione di freddo, in particolare sulla fascia adriatica e sul Nor-Est.

500 GFS del 19La mappa a 500 hPa, proposta da GFS per domani, Mercoledì 19 Aprile, è abbastanza esplicativa. Si nota infatti, sulla destra, tutta l’area di alta pressione elevarsi verso Nord accompagnata da temperature di -30°C ai 5500 metri di quota, un nocciolo gelido per il periodo che raggiunge addirittura sul Tirreno centrale, appena di fronte al Lazio, in un’area assolutamente insolita per questo momento della stagione primaverile.

850 GFS del 19Al suolo (850 hPa), si nota sempre per domani, Mercoledì 19 Aprile, anche un’isoterma di -5°C a ridosso della fascia adriatica. Significa freddo invernale, con nevicate fin in bassa collina non solo sull’arco Alpino ma anche sugli Appennini (specie versante orientale).

Quanto durerà questa condizione che non è certo di stampo primaverile? Almeno 3-4 giorni, al Sud fino a Sabato. Soltanto poi, nel weekend, vedremo che tutto il flusso più freddo perderà di efficacia e le cartine torneranno a colorarsi di giallo arancio, segnale questo che indica in modo inequivocabile il ritorno a condizioni più consone per il periodo. Non c’è che dire, si tratta davvero un bel colpo di coda invernale!