Rebecca Szeto, l’artista che trasforma vecchi pennelli in opere d’arte [GALLERY]

 

Si chiama Rebecca Szeto, è una talentuosa artista che vive e lavora a San Francisco ed è l’autrice di opere davvero uniche. Rebecca, infatti, con un lavoro certosino, intaglia e scolpisce vecchi e usurati pennelli per dipingere, recuperandoli, magari, da vecchi scaffali impolverati, per donare loro nuova vita.

Così i vecchi utensili, tratti in salvo dalla spazzatura, si trasformano in raffinate nobildonne tratte da grandi quadri dell’arte rinascimentale e moderna. I manici, in particolare, diventano incantevoli volti di dame, mentre le setole eleganti abiti di corte. La scelta di rinnovare il pennello grazie al riciclo creativo, ad un occhio più attento, non è puramente casuale, trattandosi di uno strumento che attraversa la storia della pittura, donando forma, colore e qualità all’immagine.

REBECCA OK 4Spesso si sottovalutano le potenzialità di quelli che, apparentemente, sono semplici oggetti d’uso quotidiano, strumenti da lavoro che, una volta terminata la loro utilità, finiscono nel dimenticatoio se non nel cestino. Forse basterebbe solo avere occhi diversi per guardare lo stesso strumento in un’ottica più fantasiosa, ampliando le prospettive e giocando di creatività. Ma da dove è partita la passione con la quale Rebecca ha, ad esempio, realizzato su pennello la celebre “Ragazza con Turbante” dipinta da Jan Vermeer?

Dopo gli studi presso l’UC Berkeley, una delle università più prestigiose della California, l’artista si è misurata con la pittura faux finish, uninsieme di tecniche di pittura decorativa che permette di replicare materiali come marmo e legno, semplicemente avvalendosi della vernice. Ecco che, improvvisamente, è arrivata l’ispirazione: vedendo un pennello macchiato di rosso, la mente ha rivist,o in quel casuale “sporco”, un grande capolavoro della storia dell’arte, il ritratto dell’Infanta Margherita d’Austria di Velàzquez.