Ryanair, è il giorno del grande sciopero: cancellati 400 voli alcuni anche in Italia, disagi per 55mila passeggeri [DETTAGLI]

E' il giorno del grande sciopero in casa Ryanair, in quello che può essere definito il più grande sciopero della storia della compagnia

E’ il giorno del grande sciopero in casa Ryanair, in quello che può essere definito il più grande sciopero della storia della compagnia.

Cancellati 400 voli in Europa, per l’astensione dal lavoro dei piloti in Germania, Svezia, Irlanda e Belgio.

Interessata anche l’Italia. Sono cinque, al momento, i voli della compagnia Ryanair cancellati oggi all’aeroporto di Ciampino, su 44 partenze programmate complessivamente dal vettore irlandese, a causa dello sciopero indetto dal sindacato tedesco Cockpit. In particolare figurano soppressi i collegamenti per Berlino, Charleroi, Colonia e Berlino.

Nello scalo romano per ora non risultano problemi per i passeggeri, avvisati già da alcuni giorni dalla compagnia aerea in merito alle cancellazioni e assistiti sull’aeroporto dal personale aeroportuale.

I passeggeri maggiormente colpiti sono quelli che partono dagli aeroporti tedeschi, dove sono stati cancellati 250 voli, mentre in totale rimarranno a terra circa 55 mila passeggeri a cui la compagnia aerea low cost offre l’opzione di riprogrammare la propria tratta o di avere un rimborso. Ryanair assicura che tutti gli altri voli verranno effettuati senza intoppi.