Salvataggio miracoloso: escursionista precipita in fondo a una dolina, sopravvive per 5 giorni al gelo [GALLERY]

Un escursionista tedesco è sopravvissuto per 5 giorni a temperature polari in fondo a una dolina, una profonda frattura di un pianoro carsico ad oltre 2mila metri di quota, sulle Alpi tirolesi. Henning K., 45enne di Duisburg, era partito il 4 novembre per un’escursione da solo diretto al rifugio Adamek: l’uomo non ha visto (a causa della neve che la ricopriva) la profonda frattura della dolina, e vi è precipitato dentro per oltre 30 metri. Non avendo sue notizie, il padre ha lanciato l’allarme: le ricerche sono scattate immediatamente, anche se ostacolate dalle incessanti nevicate nella zona e dal pericolo di valanghe. La sera di mercoledì l’uomo è riuscito a inviare un messaggio di emergenza e stabilire un contatto con i soccorritori: dopo avere individuato le coordinate di provenienza è partita nella notte una squadra di 20 soccorritori e un elicottero e l’uomo è stato ritrovato semi-assiderato alle 4 di notte (la sua temperatura corporea era scesa a 34 gradi).