In Slovenia alla scoperta del lago di Bled e del suo leggendario isolotto [GALLERY]

Il lago di Bled, situato nella regione della Gorenjska, in Slovenia, si è formato in occasione del ritiro del ghiacciaio di Bohinj. Ecco la sua storia e quella del suo leggendario isolotto

Siamo in Slovenia, nella regione della Gorenjska. E’ qui che sorge il lago di Bled, formatosi in occasione del ritiro del ghiacciaio di Bohinj. Lungo sino a 2120 metri, largo fino a 1380 metri, con una profondità massima di 30,6 metri, il lago è alimentato solo da sorgenti, alcune termali, convogliate nelle piscine degli alberghi adiacenti.

Nel bel mezzo del lago, di un color blu intenso, circondato da lussureggianti boschi, sorge l’isolotto Blejski Otok, raggiungibile con barche-tax pletne o noleggiando barchette, su cui si trova la Chiesa di Santa Maria Assunta ed il suo famoso campanile. Si dice che chi suonerà la sua campana, un dono pontificio, vedrà realizzarsi i suoi desideri… non a caso si parla di “campana dei desideri”. Secondo la leggenda, la campana originaria fu donata da una ricca signora, realizzata con i metalli preziosi dei suoi gioielli per avere un ricordo del marito ucciso dai briganti.

LAGO BLED 5Proprio mentre veniva trasportata sull’isolotto, sarebbe finita sul fondo del lago e, nelle notti stellate, c’è chi giura di sentirne ancora il suono. Sul lago si Bled, da una rupe, si affaccia il Castello di Bled, ospitante un museo con la storia del lago, oppure sarà possibile prenotare una discesa sotterranea della parete rocciosa Babjizob, tra incantevoli stalattiti e stalagmiti.Le sfumature del lago di Bled, la qiete, i paesaggi mozzafiato, donano ai visitatori una piacevole sensazione di relax che, pian piano, passeggiando sul lungo lago, si tramuta in un appagamento totale dei sensi. Il lago è un luogo dove vuotare i pensieri, usufruendo degli effetti “terapeutici” della contemplazione della natura.