Specie aliene invasive: “informati, pensa, viaggia”

Al via, presso l’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, la campagna di informazione ASAP rivolta ai viaggiatori

Informare i viaggiatori sui rischi legati alla diffusione di specie aliene invasive, promuovere comportamenti corretti e consapevoli per arginare il fenomeno: questi gli obiettivi della campagna “Informati, pensa, viaggia”, realizzata dal progetto europeo Life ASAP in alcuni aeroporti italiani. La campagna è partita ieri presso il Terminal 3 (partenze) dell’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, dove Life ASAP ha allestito un infopoint presidiato da esperti provenienti dai parchi della Regione Lazio.

Le specie aliene invasive sono animali e piante introdotte dall’uomo, in modo accidentale o volontario, al di fuori della loro area di origine e che, nelle zone dove si insediano con successo, causano ingenti danni alla biodiversità locale nonché gravi problemi per la salute pubblica e l’economia.

Life ASAP (Alien Species Awareness Program) è un progetto europeo che ha tra i suoi scopi quello di aumentare la consapevolezza dei cittadini sulla minaccia delle specie aliene invasive e favorire una migliore prevenzione e una più efficace gestione del problema da parte di tutti i settori della società.

Andrea Monaco, responsabile di Life ASAP per la Regione Lazio, coordina la campagna: “E’ molto importante, quando viaggiamo, essere consapevoli dei rischi legati all’introduzione di specie aliene invasive e adottare piccole precauzioni, in modo da goderci il viaggio e riportare con noi solo emozioni e ricordi. Questo è il motivo per cui con il progetto europeo Life ASAP è stata pensata una campagna di informazione e sensibilizzazione espressamente dedicata ai viaggiatori. Ogni anno oltre un miliardo di persone si muove nel mondo per turismo; a questi vanno aggiunti tutti quelli che si spostano per altri motivi. Questi numeri, oltre a darci la dimensione del fenomeno, ci devono far pensare all’enorme impatto positivo che potremmo avere se ognuno di noi adottasse piccole precauzioni che abbiamo riassunto nel “decalogo del viaggiatore consapevole”.

I viaggiatori, e fra questi soprattutto i turisti, con i loro comportamenti possono facilitare, in modo spesso inconsapevole, l’introduzione di specie aliene invasive attraverso abiti, attrezzature, bagagli, souvenir.

Il ricercatore ISPRA e project manager di Life ASAP, Piero Genovesi: “Ridurre gli impatti delle specie aliene invasive è essenziale per proteggere la natura e per tutelare il nostro benessere. Per questo motivo è importante informare e coinvolgere il pubblico, perché solo con comportamenti più attenti e responsabili da parte di tutti possiamo prevenire nuovi arrivi di specie pericolose. L’infopoint realizzato nell’aeroporto di Fiumicino permetterà di raggiungere un numero altissimo di viaggiatori e di fornire informazioni su questo fenomeno e su quello che ognuno di noi può fare per prevenire il rischio di nuovi arrivi di specie invasive”.

L’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, che nel solo 2017 ha visto transitare 41 milioni di persone, rappresenta il luogo perfetto per informare i viaggiatori. Grazie alla collaborazione con l’aeroporto, l’infopoint sarà aperto una settimana al mese fino a ottobre e verrà riproposto anche nel 2019.

Grazie a materiale informativo, gadget ed edugame multimediali, appositamente prodotti, gli operatori del progetto, tutti esperti della materia che hanno seguito uno specifico percorso formativo, avvicineranno i viaggiatori spiegando i rischi collegati al trasporto di specie aliene invasive, una tematica ancora poco conosciuta, ma che rappresenta una seria minaccia per la conservazione della natura, che coinvolge tutti coloro che utilizzano l’aereo per raggiungere o ritornare da mete lontane.