Stazione Spaziale cinese: possibile rientro tra il 30 marzo e il 2 aprile ma la previsione “è altamente variabile”

Al momento, coi dati a disposizione, l’Agenzia Spaziale Europea ha stimato che la finestra di rientro sulla Terra della Stazione Spaziale cinese Tiangong-1 va dal 30 marzo al 2 aprile: nel suo ultimo aggiornamento on line, l’Ufficio Detriti Spaziali del centro Esa-Esoc di Darmstadt, in Germania, si specifica però che la previsione “è altamente variabile“.

L’Agenzia ha pubblicato già da tempo una pagina ad hoc dove si forniscono informazioni sul rientro incontrollato della Tiangong-1: in questi ultimi giorni gli aggiornamenti seguono una cadenza più stressa, vengono pubblicati “ogni 1-2 giorni”.

Il rientro della Tiangong-1, spiega l’ESA, può avvenire “ovunque tra 43º N e 43º S. Le aree al di sopra o al di sotto di queste latitudini possono essere escluse“. “In nessun momento sarà possibile una previsione precisa dell’Esa dell’ora e della località“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...